tamponi all'ex gasometro di messina

Tamponi, ex Gasometro chiuso dalle 13 ale 15 «per evitare di paralizzare il traffico»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Cambiano gli orari per i tamponi all’ex Gasometro di Messina, che da oggi chiuderà tra le 13.00 e le 15.00. A disporlo è stato il Commissario Straordinario per l’Emergenza Covid-19 di Messina, Alberto Firenze, con l’obiettivo di evitare di paralizzare il traffico veicolare nelle ore di punta. «Le code – ha sottolineato – non permettono l’afflusso regolare delle numerose auto provenienti anche dagli approdi,  visto anche i tanti visitatori che arrivano in Sicilia per le feste natalizie».

Dopo le file chilometriche registrate nell’ultimo weekend, l’Ufficio del Commissario per l’Emergenza ha deciso di modificare lorario di apertura dell’ex Gasometro. Per consentire il regolare passaggio dei mezzi nell’ora di punta, si è optato per la chiusura del drive-in dalle 13.00 alle 15.00. Dopo la pausa, quindi, le attività del centro per tamponi rapidi riprenderanno regolarmente dalle 15.00 alle 19.00.

«Considerato difatti – spiega Firenze – l‘enorme afflusso di auto, durante la giornata verrà chiuso  il cancello alle 13 per riaprirlo alle 15. Questo per evitare di paralizzare il traffico veicolare cittadino nell’orario di punta con incolonnamenti. Le code non permettono l’afflusso regolare delle numerose auto provenienti anche dagli approdi,  visto anche i tanti visitatori che arrivano in Sicilia per le feste natalizie. Un provvedimento necessario anche per poter smaltire le auto presenti nel piazzale. L’attività riprenderà  poi regolarmente dalle 15 fino alle 19, quando verrà vietato ad altre auto di entrare nell’area dell’ex gasometro».

«Ribadiamo – conclude il commissario Firenze – che l’unica area di screening per la popolazione resta l’ex gasometro ed è senza prenotazione. I tamponi per le scuole invece si fanno solo al Palarescifina nel pomeriggio mentre la mattina  il palazzetto di San Filippo è dedicato ai tamponi per le persone già positive. In entrambi i casi sono convocati direttamente dalle Usca».

 

(1249)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.