Stretto di Messina. Traghetti gratis per medici e infermieri, D’Uva: «Al lavoro con la Regione»

Consentire a tutto il personale sanitario, medici e infermieri, che si sposta sullo Stretto di Messina di poter viaggiare gratis sui traghetti, sia a piedi che in auto durante l’emergenza coronavirus: è questo l’obiettivo del deputato e questore alla Camera del Movimento 5 Stelle, Francesco D’Uva, che in queste ore sta dialogando con la Regione Siciliana per trovare una soluzione.

Se dall’inizio dell’emergenza sanitaria Caronte&Tourist aveva garantito il traghettamento gratuito per tutto il personale sanitario, ieri la Società stessa ha comunicato che a partire da oggi, mercoledì 15 aprile, anche medici e infermieri, così come le forze dell’ordine e i vigili del fuoco dovranno pagare il biglietto – se traghetteranno in auto –, sebbene con una tariffa agevolata.

A seguito di questa notizia, il deputato e questore alla Camera del Movimento 5 Stelle (M5S), il messinese Francesco D’Uva, ha contattato il presidente della Regione Nello Musumeci e l’assessore alla Salute, Ruggero Razza al fine di trovare una soluzione per consentire il traghettamento gratuito per i pendolari del personale sanitario in servizio sul territorio durante l’emergenza coronavirus.

«Sul ripristino della possibilità di traghettamento gratuito – scrive Francesco D’Uva –, in sicurezza e quanto più rapido possibile per il personale sanitario sullo Stretto di Messina, in queste ore siamo in contatto con il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, e l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza».

«Si sta lavorando a una nuova intesa –prosegue. Facciamo di tutto affinché si arrivi presto alla soluzione definitiva. Occorre sinergia tra Istituzioni, e il buon fine di questa iniziativa può esserne la dimostrazione».

(435)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *