Foto realizzata con drone dello Stretto di Messina

“Stretto di Messina: Sea of legend”, il documentario che racconta le bellezze del nostro mare

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Raccontare e mostrare le bellezze naturali dello Stretto di Messina, la sua storia, per promuovere la città tra turisti italiani e stranieri e lanciare un’immagine diversa dei nostri fondali: questo l’obiettivo del documentario “Sea of Legend” che verrà presentato domani al Polo Papardo dell’Università.

Le immagini dello studio condotto dall’Università di Barcelona e pubblicato sulla rivista Environmental Research Letters nel gennaio 2021 le abbiamo viste tutti. Già allora, la dottoressa Nancy Spanò dell’Università degli Studi di Messina aveva replicato sottolineando come tale ricerca si concentrasse solo su una porzione dello Stretto, tra Tremestieri e Reggio. Il documentario “Stretto di Messina: Sea of legend” nasce per mostrare, di contro, la bellezza naturale dell’area.

«Recentemente – commenta Il Deputato Questore Francesco D’Uva – uno studio dell’Università di Barcellona ha raccontato lo Stretto di Messina come area altamente inquinata. Il report realizzato dall’università spagnola, però, non riguarda l’intera area dello Stretto, ma solo la zona di Tremestieri, in passato preda di accumulo di rifiuti. Con questo documentario, invece, si vuole offrire una contro narrazione che valorizzi la reale bellezza dello Stretto di Messina. La scelta di raccontare la sua storia e il patrimonio naturale che lo caratterizza è, senza dubbio, strategica per il rilancio economico e turistico di questa area del Paese. Sono certo che l’immagine autentica dello Stretto attirerà l’attenzione di tanti turisti, italiani e stranieri, che verranno ad apprezzare con i loro occhi tutta la sua bellezza».

Il documentario sarà disponibile dal 30 aprile. Ma l’appuntamento per la presentazione è fissato per venerdì 22 aprile, alle 12.00, nell’Aula Magna “Vittorio Ricevuto” del Polo Universitario di Papardo. All’iniziativa prenderanno parte il Rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea, l’On. Francesco D’Uva e la prof.ssa Nancy Spanò, Delegato alle iniziative scientifiche a tutela dell’ambiente e del patrimonio marino. Il documentario, realizzato in collaborazione con Pomona Picture e con il patrocinio della Camera dei Deputati, è interamente dedicato allo Stretto di Messina e nasce con l’obiettivo di mettere in rilievo le sue bellezze naturistiche.

Sarà possibile seguire l’evento sulla pagina Facebook dell’Università di Messina.

 

(269)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.