Spazi di sosta disabili, lavori in corso sulla determina. Cacciola arrabbiato

Cacciola Isola pedonaleItalia dei Valori aveva criticato l’amministrazione comunale per le mancate risposte, dopo gli annunci, alla determina di assegnazione degli spazi di sosta ai disabili. Sono trascorsi mesi da quando il primo cittadino aveva promesso che avrebbe cambiato la determina firmata dal dirigente Mario Pizzino.

Oggi il sindaco, Renato Accorinti, e l’assessore alla mobilità e viabilità, Gaetano Cacciola, di concerto col dipartimento competente, sono impegnati nella modifica degli indirizzi della determina, che stabilisce l’assegnazione della sosta personalizzata per disabili. Già negli scorsi mesi l’Amministrazione comunale ha dato indicazioni agli uffici della mobilità e viabilità, al fine di modificare radicalmente il provvedimento che nella sua formulazione originaria (Det. n. 4 del 5 febbraio 2013) assegnava al disabile tutti i costi per  la realizzazione, la manutenzione e la rimozione dello stallo. Secondo l’Amministrazione, che ha dato precise indicazioni al responsabile del provvedimento, i costi devono essere interamente a carico del Comune (modifica avvenuta con Det. n. 34 del 25 ottobre 2013). L’Amministrazione ha quindi realizzato, lo scorso 7 maggio, col dipartimento competente, una riunione finalizzata ad un ulteriore miglioramento del provvedimento, allargando i motivi a supporto delle richieste: non solo studio, lavoro o esigenze sanitarie ma anche aspetti essenziali della vita di un cittadino come quello sociale e culturale. “Questi passaggi – evidenzia l’assessore Cacciola – smentiscono qualsiasi notizia che denuncerebbe un nostro inattivismo rispetto ad una questione ritenuta prioritaria e su cui si è messo in campo un percorso puntuale e concreto.  È inqualificabile fare speculazione politica sulle vite dei cittadini svantaggiati; una sterile polemica alla quale l’Amministrazione non intende prendere parte, impegnata a finalizzare l’iter amministrativo già avviato”.

(37)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *