Sicilia. Fughe di migranti dagli hotspot, Siracusano chiede l’intervento del Governo

matilde siracusanoAnche a livello nazionale si puntano i riflettori sugli hotspot della Sicilia e in particolare su quello di Bisconte, a Messina, dal quale nelle ultime settimane sono scappati alcuni migranti. A tornare sul tema, oggi, è la deputata di Forza Italia Matilde Siracusano che interpella direttamente il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese chiedendole, con un’interrogazione, «quali provvedimenti il Governo intenda intraprendere al fine di scongiurare il perpetuarsi di sommosse e fughe».

Due gli eventi che hanno portato agli onori della cronaca l’Hotspot situato presso l’ex Caserma Gasparro, nella città dello Stretto, una prima fuga di una ventina di migranti il15 luglio e una seconda, che in questo caso ha coinvolto cinque persone, nei giorni scorsi e che ha visto il sindaco Cateno De Luca tornare alla carica e chiedere, ancora, la chiusura del Centro di prima accoglienza messinese. A dargli manforte, oggi, è la parlamentare di Forza Italia Matilde Siracusano, che chiede l’intervento del Ministero dell’Interno non solo a Messina ma nei centri della Sicilia in generale.

«Si registrano continue fughe di migranti dai Cpa (Centri di prima accoglienza, ndr) – scrive in una nota la Deputata –, ultima quella di due giorni fa dall’ex caserma Gasparro di Bisconte, a Messina. Nella struttura, dove nelle scorse settimane si sono verificati incidenti ed “evasioni”, si aggiungono nuovi tentativi di fuga e di contravvenire alle indicazioni date dalle forze dell’ordine».

Ma lo sguardo della Parlamentare va oltre Messina e punta l’attenzione anche su quanto avvenuto in altre città della Sicilia: «Tra il 26 e il 27 luglio, inoltre, circa trecento migranti ospiti in due Cpa hanno cercato di allontanarsi dalle rispettive strutture di Caltanissetta e Porto Empedocle, due dei centri siciliani che nelle ultime settimane hanno accolto il maggior numero di migranti nell’ambito di un recente aumento dei flussi dal Nord Africa».

«È opportuno intervenire tempestivamente – conclude Matilde Siracusano – per porre fine ai disordini registrati nei centri di accoglienza della Sicilia che stanno mettendo a serio rischio la salute a la sicurezza pubblica di tutti i cittadini. Per tutti questi motivi ho presentato un’interrogazione al ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, per sapere quali iniziative il Governo intenda intraprendere al fine di scongiurare il perpetuarsi di sommosse e fughe da parte dei migranti ospitati nei sovraffollati centri di accoglienza della Sicilia».

(131)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *