Messina. Tensione all’hotspot di Bisconte per la «tentata fuga di alcuni migranti»

Foto del quartiere BisconteMomenti di tensione ieri all’ex Caserma Bisconte, oggi Hotspot, quando alcuni dei migranti presenti nel centro avrebbero tentato di scappare: a riportarlo, il consigliere comunale Libero Gioveni e il collega alla III Municipalità Alessandro Cacciotto che chiedono con urgenza un tavolo tecnico per comprendere meglio la situazione e trovare soluzioni ad eventuali criticità. [ARTICOLO AGGIORNATO in basso]

Secondo quanto riferito ai due consiglieri da alcuni residenti della zona, nella serata di ieri, mercoledì 15 luglio, alcuni migranti dell’hotspot di Bisconte avrebbero tentato di lasciare la struttura. La situazione avrebbe generato caos e preoccupazione tra gli abitanti del villaggio in cui, dopo poco, sarebbero arrivate le forze dell’ordine.

«Nella tarda serata di ieri – scrivono Alessandro Cacciotto e Libero Gioveni –, intorno alle 21:30, diversi residenti ci hanno contattato perché si è registrata una nuova situazione di caos. I migranti hanno tentato di scappare. Le forze dell’ordine erano presenti ma la situazione è davvero al collasso».

«Da una parte – sottolineano – bisognerebbe capire perché gli ospiti della struttura scappano e dall’altra bisognerebbe garantire la serenità dei residenti. Accoglienza e sicurezza devono necessariamente convivere. Riteniamo siano ormai maturi i tempi affinché il sindaco Cateno De Luca richieda un tavolo tecnico al Prefetto per dare una soluzione ad una situazione divenuta difficile».

AGGIORNAMENTO 09.45 del 16 luglio 2020:
Ci conferma la Questura di Messina che nella serata di ieri, mercoledì 15 luglio, una ventina di migranti – sui 200 ospiti dell’hotspot di Bisconte – ha tentato la fuga. Sul posto sono intervenuti la Polizia di Stato e i Carabinieri che hanno fatto rientrare la situazione.

(204)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *