Sicilia da bere: bando da 8 milioni di euro per le aziende vinicole dell’Isola

Dalla Regione arriva un bando da 8,3 milioni di euro destinato alle aziende vinicole di tutta la Sicilia che hanno intenzione di incentivare la vendita dei loro prodotti fuori dall’Unione Europea.

Il bando – pubblicato sul sito dell’Assessorato all’Agricoltura – è finalizzato alla promozione del vino sui mercati dei Paesi terzi. Previsto un contributo a fondo perduto fino al 60% delle spese sostenute per l’attività.

«Altre risorse – dice il presidente della Regione Nello Musumeci – che il mio governo ha voluto mettere in campo per aumentare sempre di più la competitività delle nostre produzioni enologiche, già conosciute e apprezzate, nei mercati esteri».

Un bando per la promozione dei vini siciliani oltre Europa

La dotazione finanziaria complessiva è pari a 8,3 milioni di euro e ci sarà tempo sino al 23 novembre per la presentazione delle domande.

«Dopo le costanti azioni di tutela e valorizzazione delle produzioni vitivinicole che il governo Musumeci ha messo in campo, anche attraverso le misure dell‘Ocm vino, impiegando tutte le risorse disponibili nei tempi dettati dai regolamenti vigenti – dice l’assessore regionale all’Agricoltura Edy Bandiera – la promozione rappresenta un tassello fondamentale per continuare a sostenere la crescita della nostra filiera vitivinicola. Un’azione che mira anche a spingere il brand “Sicilia”, sempre più richiesto e apprezzato in tutto il mondo, a maggior ragione dopo il rallentamento dei mercati causato dal Covid-19».

Quali aziende vinicole della Sicilia possono partecipare al bando?

Al bando possono accedere le piccole e medie imprese di tutta la Sicilia. Nello specifico, beneficiano dell’aiuto le imprese la cui attività sia almeno una delle seguenti:

  • la produzione di mosto di uve ottenuto dalla trasformazione di uve fresche da esse stesse ottenute, acquistate, o conferite dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
  • la produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da esse stesse ottenuti, acquistati o conferiti dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
  • l’elaborazione, l’affinamento e/o il confezionamento del vino conferito dai soci, e/o acquistato anche ai fini della sua commercializzazione.

Come posso utilizzare i fondi del bando?

I contributi del bando dedicato alle aziende vitivinicole della Sicilia possono essere utilizzare per:

  • realizzazione e/o ammodernamento delle strutture aziendali, nonché acquisto di attrezzature per la produzione, trasformazione, imbottigliamento, confezionamento, commercializzazione, e conservazione del prodotto
  • punti vendita aziendali ed extraziendali, purché non ubicati all’interno delle unità produttive, comprensivi di sale di degustazione;
  • acquisto di recipienti e contenitori e barriques per l’invecchiamento e la movimentazione dei
    vini

Il bando completo qui.

(71)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *