Sicilia, 2 milioni di euro per lo spettacolo: online il bando della Regione

In Sicilia, gli Enti, le Fondazioni e le Associazioni che non sono rientrati nei precedenti Piani di risanamento della Regione, adesso potranno accedere a nuovi fondi per lo spettacolo che verranno erogati tramite un bando ora disponibile sul sito dell’Assessorato. Dalla Regione Siciliana, infatti, verranno erogate risorse per un totale di 2 milioni di euro.

Le risorse economiche provengono dal Fondo di Rotazione per gli Interventi Straordinari – R.I.S, per il 2020. Si potrà presentare domanda entro il 21 dicembre 2020.

«In questo momento così delicato – dice l’assessore Manlio Messina – anche per il mondo della cultura e dello spettacolo, come governo Musumeci, diamo un forte segnale di sostegno con le somme del fondo di rotazione che serviranno per la copertura dei debiti pregressi». Previsti anche i Fondi Furs 2019 per tutti gli operatori del settore che non sono riusciti a presentare istanza.

Nuovi fondi per lo spettacolo in Sicilia: online il bando

Le condizioni per accedere ai fondi per lo spettacolo erogati dalla Regione Siciliana, (ossia della quota a restituzione) sono le seguenti:

  • Durata: fino a 15 anni, comprensivo di un periodo di preammortamento, massimo di 3 anni (compresa la rata di allineamento relativa alla frazione di interesse iniziale necessaria a raggiungere il 30 giugno e il 31 dicembre dell’anno di erogazione);
  • Tasso: tasso di interesse agevolato;
  • Rimborso: in rate semestrali posticipate costanti di capitale.

In nessun caso sarà possibile richiedere un’agevolazione finanziaria con caratteristiche differenti da quelle sopra enunciate.

Previsto anche l’accesso al Furs

Insieme ai fondi del R.I.S, il Governo regionale ha previsto anche l’accesso ai Fondi Furs 2020. «Sui contributi Furs 2020 – continua l’assessore Messina – mettiamo a disposizione una parte di fondi a chi l’anno scorso era rimasto fuori dai benefici». Le istanze dovranno pervenire entro il prossimo 18 dicembre.

La quota del Fondo per il 2020 destinata alle nuove istanze presentate da soggetti privati, differenti da quelli presenti nei riparti per il 2019, è pari in totale a 126.750 euro, e risulta cosi ripartita:

  • attività teatrali 68 per cento (86.190 euro);
  • attività musicali 32 per cento (40.560 euro).

La quota del Furs del 2020 destinata alle nuove istanze presentate da soggetti a partecipazione pubblica, differenti da quelli presenti nei riparti per il 2019, è pari in totale a 68.250 euro così suddivisa:

  • settore lirico-sinfonico e musicale 78 per cento (53.235 euro);
  • teatro di prosa e danza 22 per cento (15.015 euro).

L’avviso completo qui.

 

(159)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *