Settimana Europea della Mobilità 2022: cosa succede a Messina

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Anche a Messina è partita la Settimana Europea della Mobilità 2022; occasione per l’Amministrazione Basile e ATM di presentare gli ultimi interventi che verranno fatti in città, ma andiamo con ordine. «Apriamo un nuovo appuntamento con la città, per il quarto anno Messina – ha detto il Sindaco Federico Basile – aderisce alla Settimana Europea della Mobilità, che ci vede protagonisti per il ruolo che ATM si è ritagliato e per una visione nuova della città con il Piano Generale del Traffico. Abbiamo un parco di azioni e progetti, affinché questa settimana possa produrre risultati. I parcheggi di interscambio sono un fiore all’occhiello della città. Messina ha avuto 15 parcheggi finanziati, questo è importante perché interscambio significa accelerare sulla mobilità, punto di rilancio della nostra città».

Settimana Europea della Mobilità

Interviene anche l’Assessore alla Mobilità, Salvatore Mondello che insiste su due parole chiave: «aspetto culturale e pazienza». Quante volte, infatti, ci siamo ritrovati una macchina parcheggiata sulle strisce pedonali o davanti agli scivoli dedicati a passeggini e diversamente abili, per esempio? Secondo Mondello, però, la pianificazione urbana di Messina vedrà i suoi frutti.

«La pianificazione sta andando avanti a passi veloci,  – ha detto l’Assessore – con il PGTU, il PUMS e il Piano Parcheggio. Sul piano culturale c’è ancora da lavorare parecchio, altrimenti sarà difficile avere risultati in tempi brevi. Ognuno di noi deve cambiare paradigma per mettere al centro il pedone; stiamo andando avanti in maniera importante anche in termini di investimenti cospicui e con l’acquisto di mezzi e le infrastrutture». Si parla infatti di riqualificazione della linea tranviaria, ma non solo. «Con 25 milioni di euro – continua l’Assessore Mondello – verrà riqualificata la linea tranviaria, che verrà ridisegnata per dare nuova vita vita a pezzi di tessuto economico e sociale (come la Cortina del Porto) della città. La cura del ferro, già in atto, prevede invece 11 milioni di euro, sono due linee di intervento diverse».

Messina, la metropolitana del mare

Come abbiamo detto, la Settimana Europea della Mobilità 2022 diventa occasione per raccontare i nuovi progetti. Mondello, infatti, ha annunciato il finanziamento, da parte delle Ministero delle Infrastrutture, della Metropolitana del Mare. Si parla di 200mila euro di fondi per la progettazione. «Costi – aggiunge l’Assessore Mondello – relativamente bassi. A fine 2023 potremmo pensare di avere una nuova viabilità».

Il programma

«Il trasporto pubblico locale è il punto di forza della mobilità in città – ha detto il Presidente di ATM, Giuseppe Campagna –, abbiamo messo dei mezzi sufficienti per il servizio che devono fare, ma stiamo ragionando a delle nuove linee più al centro della città, per implementare il Trasporto Pubblico. Con la Settimana Europea della Mobilità vogliamo comunicare ai cittadini quello che stiamo facendo. Nelle aree pedonali faremo esposizioni di auto elettriche e vetture top di gamma. Sono previste anche delle attività di inclusione sociale, per mettere in contatto il cittadino con la mobilità del domani». Tra gli ospiti anche il pilota Massimo Arduini, . Le iniziative dureranno fino al 22 settembre:

In programma:

  • Esposizioni, con vetture top di gamma per l’elettrico;
  • Test Drive con piloti;
  • Moto-terapia;
  • Percorso col bus elettrico che farà un tour tra i siti culturali della città.

(92)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.