sciopero atm messina

Sciopero dei mezzi a Messina, i sindacati: «Alta adesione, chiaro messaggio al presidente ATM»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Prosegue lo sciopero dei mezzi a Messina: lavoratori di ATM hanno incrociato le braccia alle 00.01 di stanotte e procederanno a oltranza fino a stasera. Soddisfatti i sindacati: «Adesione massiccia dei lavoratori con punte del 95% al settore esercizio». Rispettate, in ogni caso, le fasce orarie di garanzia.

Si sta svolgendo in queste ore lo sciopero nazionale dei trasporti programmato per oggi, venerdì 2 dicembre, e accolto anche a Messina dove i sindacati hanno voluto puntualizzare valenza “locale” della protesta. Nel mirino delle organizzazioni, infatti, il presidente di ATM, Giuseppe Campagna (qui il botta e risposta).

A commentare sono le segreterie dei sindacati Filt Cgil Uiltrasporti Faisa Ugl Orsa: «Uno sciopero nazionale dalla forte valenza locale – commentano – a cui i lavoratori Atm spontaneamente e trasversalmente alle sigle sindacali hanno voluto aderire per dare un chiaro segnale della sofferenza che si vive all’interno dell’Azienda. Le forti criticità gestionali che più volte sono state oggetto di scontro con il management di Atm hanno spinto gli autoferrotranvieri messinesi a scioperare compatti come testimonia una media di adesione ben oltre quella nazionale. Auspichiamo che il presidente Campagna, che in tutti i modi ha operato per depotenziare la protesta, ne prenda atto e già dal prossimo incontro previsto in Prefettura lunedì 5 dicembre si sieda con i sindacati per risolvere le problematiche che hanno portato oggi tanti lavoratori alla protesta».

Rispettata la fascia di garanzia tra le 6.30 e le 9.30, specificano i sindacati. La prossima è iniziata alle 12.30 e si concluderà alle 15.30.

(181)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.