lavori al teatro vittorio emanuele di messina

Restyling del Teatro Vittorio Emanuele: cosa prevedono i lavori all’interno

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Del restyling del Teatro Vittorio Emanuele di Messina vi avevamo già parlato qualche settimana fa. Adesso arrivano i dettagli relativi ai lavori di recupero dell’edificio che riguardano la facciata, ma anche di quelli che verranno eseguiti all’interno del teatro della città.

«È il primo intervento di recupero del patrimonio artistico che viene realizzato dopo la riapertura al pubblico del Teatro avvenuta nel 1985 – ha detto il Presidente Orazio Miloro – e rientra nelle priorità che ci siamo posti all’insediamento della nostra governance (agosto 2019). Ciò, grazie ad una perfetta sinergia istituzionale tra Ente Teatro, Regione Siciliana, Comune di Messina e Sovrintendenza ai Beni Culturali».

Il gruppo di progettazione è composto dalla Soprintendenza (con il soprintendente Mirella Vinci, direttore dei lavori, e l’architetto Guglielmo Pirrone) e dal Comune di Messina.

Il restyling del Teatro Vittorio Emanuele di Messina

Come vi abbiamo raccontato, i lavori di ristrutturazione del Teatro Vittorio Emanuele si concluderanno il prossimo 11 dicembre 2022 e prevedono:

  • risanamento e isolamento del terrazzo;
  • ripristino degli infissi e revisione/sostituzione dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche;
  • restauro e rifacimento di parte degli stucchi interni;
  • trattamento dei materiali lapidei composti da conci e cornici in cattive condizioni conservative;
  • riqualificazione dei servizi igienici in uso agli utenti,
  • creazione di ulteriori servizi igienici dedicati anche ai diversamente abili,
  • adeguamento tecnologico dell’impianto di illuminazione del palcoscenico con la sostituzione degli apparecchi esistenti con nuovi a tecnologia led.

Inoltre, l’Ente teatrale è stato ammesso ai contributi per interventi di promozione dell’eco-efficienza e riduzione dei consumi energetici nelle sale teatrali e nei cinema, pubblici e privati, cofinanziati dal Ministero della Cultura nell’ambito del PNRR. L’intervento generale prevede un impegno di circa 800 mila euro. In programma anche la ristrutturazione del Foyer.

 

(207)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.