Reddito di emergenza, al via le richieste per novembre e dicembre: i requisiti

C’è tempo fino al 30 novembre per richiedere il Reddito di emergenza (Rem) all’Inps. La misura fa parte del pacchetto di provvedimenti in favore della famiglie e delle imprese introdotti o riconfermati con il Decreto Ristori ed è indirizzata a coloro che hanno subito danni economici a causa del covid. Vediamo, nel dettaglio, a chi spetta, quali sono i requisiti per richiederlo e come presentare domanda.

Le famiglie che hanno già ottenuto il Rem nei mesi scorsi non dovranno presentare una nuova domanda, il Reddito di emergenza per le due mensilità di novembre e dicembre verrà versato in automatico. Chi non ha mai fatto richiesta, o ha presentato la domanda ma non ha ottenuto il contributo, potrà richiederlo, sempre per i mesi di novembre e dicembre, se possiede determinati requisiti.

Reddito di emergenza (Rem): come funziona

Reddito di emergenza, a chi spetta: i requisiti per richiederlo

Come stabilito dal Decreto Ristori (e dai precedenti provvedimenti), il Reddito di emergenza è riconosciuto ai nuclei familiari in possesso cumulativamente dei seguenti requisiti:

  • un valore del reddito familiare, nel mese di settembre 2020, inferiore ad una soglia pari all’ammontare del REM (che può andare da 400 a 800 euro);
  • reddito ISEE massimo di 20mila euro;
  • residenza in Italia;
  • patrimonio mobiliare familiare 2019 inferiore a 10mila euro, accresciuta di 5mila euro per ogni componente successivo al primo, fino a un massimo di 20mila euro.

Non è possibile ottenere il Rem se uno dei membri del nucleo familiare percepisce un’altra indennità prevista dal Decreto Ristori (all’articolo 15) per lavoratori stagionali e altre categorie.

Come ed entro quando fare domanda

La domanda per ottenere il Reddito di Emergenza deve essere presentata entro il 30 novembre 2020 tramite il modello predisposto dall’INPS. È possibile farlo attraverso diversi canali come i Caf e i patronati, ma anche direttamente sul sito dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. In quest’ultimo caso sarà necessario autenticarsi sul sito dell’INSP tramite Pin, Spid, Carta d’identità elettronica o Carta nazionale dei servizi.

Le famiglie che già avevano ottenuto il Rem riceveranno il contributo per altre due mensilità in maniera automatica, senza bisogno di presentare un’ulteriore istanza.

La normativa completa è disponibile a questo link.

(3720)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *