Radio Antidoto: la radio più calda che c’è

Ma lo senti che caldo fa? Dovremmo stenderci sul pavimento come in quel film e accendere la radio. Le settimane su Radio Antidoto corrono e la temperatura si alza. Sarà mica la settimana più calda dell’estate? Una delle più calde sicuro, e allora che si fa per rinfrescarsi: si potrebbe andare al mare o sintonizzarsi su Radio Antidoto. O  entrambe le cose.

Anche questi sette giorni sono passati in viaggio, tra incursioni, incontri (che devono ancora accadere) e voglia di sperimentare. Finito il workshop a Trevignano, Federico Bonelli in queste ore sta incontrando Diego Repetto.

«Qui lo zio Fred, sto per partire da Baiano in provincia di Viterbo – con 40 gradi all’ombra – per andare sui Monti Simbruini a incontrare Diego (di Ravvia Italia) per fare un po’ di radio». Non ci resta che aspettare.

In giro con Radio Antidoto

Rosy trasmette su radio antidoto

Rosy in diretta

E aspettiamo anche Giuna e la TNT in diretta da Palazzolo Acreide (linea permettendo) per raccontarci il “Fistinu di Santa Libbirata”, una tre giorni di musica, laboratori e performance.

Ma cosa è successo nel frattempo? Siamo stati in compagnia di Rosy, che finito il workshop di danza e politica si è messa alla ricerca di suoni, movimenti e storie da raccontare.

Siamo stati al mare con Rigoni alle prese con un’improbabile avventura sul pedalò e poi in Egitto, con Yara che vive a Il Cairo che sempre propone musica altra e bellissima e abbiamo chiacchierato con Luciana di quello che avremmo potuto cambiare prima. E se fossimo ancora in tempo?

Le novità

Si uniscono al gruppo di radioisti – come piace dire a Bonelli – Francesca e Lucrezia. Se anche tu hai voglia di unirti alla radio, trovare o trasmettere il tuo di antidoto, ti aspettiamo!

 

(56)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *