Presentata VisitMe, la piattaforma dedicata al turismo e alla valorizzazione di Messina

presentazione di VisitMe Arriva VisitMepiattaforma dedicata ai percorsi turistici per chi viene da fuori ma anche per tutti coloro che hanno voglia di riscoprire Messina. Insieme a questo, anche l’apertura dell’InfoPoint che dalla Stazione Centrale è stato spostato a Palazzo Weigert, in via Argentieri.

L’Assessore Caruso: «Siamo in una fase iniziale per riportare Messina a riconquistare un posto baricentrico nel Mediterraneo. Questa Messina è sempre stata un luogo di passaggio e i messinesi non hanno fatto altro che declamare che in questa città si potrebbe vivere di turismo e cultura. Adesso lo possiamo fare: il 2021 può arrivare a livelli ottimi».

VisitMe – Messina, la Porta della Sicilia

Questo il logo di VisitMe (in foto, con una leggera differenza cromatica) che dovrebbe attirare i forestieri. L’immagine, che punta al mare e in modo particolare alla Falce di Messina, con in evidenza il tridente di Nettuno, è stata realizzata dai ragazzi del Liceo Scientifico G. Seguenza. Bravi, per essere degli studenti. Tuttavia, ci viene da chiedere perché il Comune di Messina non abbia demandato il compito di realizzare l’immagine della città a una vera agenzia di comunicazione.

Sembra che l’Amministrazione stia facendo miracoli, con la piattaforma, il punto informativo, la segnaletica e le nuove fontanelle pubbliche mentre si sta solo allineando a moltissime città italiane. «Messina – dice l’Assessore Caruso – non è una città accogliente, non esiste una segnaletica o elementi che possano agevolare il turismo. Adesso con questo progetto possiamo fare dei passi in avanti. Il Comune fa, ovviamente, da regia. Insieme alle società partecipate. Si parte già a settembre con le convocazioni degli operatori del settore».

Cosa trovate su VisitMe – i percorsi a Messina

Su VisitMe troverete 12 percorsi, da quello dedicato al Mito a quello alla Scoperta dei Peloritani, passando Sulle Orme della Storia. «12 percorsi messi a disposizione dalle agenzie di viaggio e dai tour operator – dice ancora Caruso – che potranno consentire a tutti coloro che decidono di usufruire di queste offerte di disporre, nel periodo compreso tra il 1° settembre e il 2 novembre, anche di una card per il trasporto pubblico gratuito e degli sconti offerti dagli esercenti convenzionati».

Il budget messo a disposizione per la piattaforma digitale dovrebbe essere di 1 milione e mezzo di euro. Insieme ai pacchetti turistici, anche Messina Nascosta, una caccia al tesoro in giro per la città. Chi parteciperà potrà vincere dei gadget. «Siamo ancora all’inizio – interviene il sindaco De Luca – della nostra attività della Fondazione, a breve stileremo lo statuto e il gruppo di lavoro».

(356)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *