Poste Torre Faro, D’Uva incontra i dirigenti di Poste Italiane: «Nessuna soppressione»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Il deputato questore del Movimento 5 Stelle Francesco D’Uva ha incontrato i dirigenti di Poste Italiane, a cui ha sottoposto la controversa questione della chiusura della sede di Torre Faro. Come già emerso ieri dopo la precisazione di Poste Italiane, infatti, la chiusura sarà soltanto temporanea, ha rassicurato D’Uva.

Se dunque inizialmente si pensava che l’ufficio delle Poste di Torre Faro fosse stato soppresso, come avevano paventato alcuni esponenti politici messinesi, adesso è confermato che un nuovo ufficio verrà aperto nei dintorni. «Come comunicato da Poste italiane – ha detto D’Uva –  lo sportello di via Nova è stato chiuso a causa della cessata locazione dei locali ospitanti. L’ufficio postale non verrà soppresso, ma sarà trasferito in una nuova sede, sempre a Torre Faro».

Per il momento, ai residenti è stato raccomandato di recarsi presso la sede di Ganzirri, dove è stato aggiunto un ulteriore sportello. «Nel frattempo – conclude il deputato questore –, oltre alle iniziative già rese note per tutelare gli utenti, con il potenziamento dello sportello di Ganzirri, l’azienda ha garantito la predisposizione di un ufficio mobile, attivo probabilmente già dalla prossima settimana, con l’obiettivo di mitigare i disagi per i cittadini. In attesa di avere informazioni sulla sede, dalla location alla data di riapertura, è fondamentale adottare tutti i correttivi necessari per  agevolare gli utenti, con particolare riferimento alle persone più anziane e alle categorie più svantaggiate”, commentano i consiglieri».

(41)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.