lavoro, stretta di mano

PON Metro, tirocini di inclusione a Messina. De Luca: «Dopo 100 anni si restituisce dignità»

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Si avvia il progetto congiunto del Comune di Messina e la Messina Social City: “PON Metro percorsi nuovi di accompagnamento all’abitare e risanamento urbano”. Per partire con i percorsi di risanamento, il Comune di Messina pubblica l’avviso per la costituzione di una long list di soggetti disponibili ad ospitare beneficiari di tirocini di inclusione.

«Il bando – ha detto il Sindaco di Messina Cateno De Luca – dà il via ad un progetto costruito in sinergia con Agenzia di Coesione per accompagnare i soggetti residenti in ambito risanamento a fuoriscire dall’emergenza socio economica. È una svolta epocale: dopo più di 100 anni si restituisce dignità a chi non possedeva né una casa né un lavoro, abbandonati da ogni amministrazione. Il mio mandato elettorale su questo punto può definirsi in via di completamento».

I tirocini di inclusione

L’Obiettivo generale del presente intervento è l’istituzione di un elenco di soggetti disponibili ad ospitare Tirocini di inclusione sociale. L’attivazione della misura di politica attiva del tirocinio è mirata al rafforzamento delle competenze professionali spendibili sul mercato del lavoro o propedeutiche al conseguimento di un’occupazione lavorativa, finalizzata a creare un incontro diretto con il mondo del lavoro, in favore degli utenti in carico ai servizi di assistenza sociale territoriale, inoccupati e/o disoccupati, in condizione di svantaggio socio-economico e/o in condizioni di vulnerabilità.

«Questo avviso – ha aggiunto il vicesindaco Carlotta Previti – sarà uno start up di un percorso avviato con la presa in carico dei nuclei familiari ricadenti nelle zone di risanamento, con modalità aperta, che consente oggi di poter pensare ad un nuovo inizio per 400 famiglie. Nel gennaio prossimo si passerà al secondo step. Il tirocinio di inclusione avrà durata di un anno con corresponsione di 600 euro mensili ai partecipanti e mira a far apprendere loro quelle essenziali competenze che, attraverso un accompagnamento mirato, li porterà alla fuoriuscita anche dal disagio socio-lavorativo».

A questo link l’avviso completo.

I fondi del Pon Metro

Il Comune di Messina è destinatario dei fondi del Programma Operativo Nazionale Città metropolitane (PON Metro 2014-2020), approvato con dalla Commissione Europea. I fondi sono destinati allo sviluppo urbano sostenibile che, in linea con le strategie dell’Agenda urbana europea, mirano a migliorare la qualità dei servizi e a promuovere l’inclusione sociale nei 14 Comuni capoluogo delle città metropolitane ed è stata individuata l’Agenzia per la Coesione Territoriale quale Autorità di Gestione.

(1678)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.