Messina. Più incidenti nel 2017: il report della Polizia Municipale

Ambulanza sul luogo dell'incidente, incrocio viale Boccetta e corso Cavour - MessinaMessina. In aumento il numero degli incidenti stradali nell’area Urbana della città dello Stretto, sebbene il numero di sinistri con conseguenze mortali sia in calo. A evidenziarlo è il report sulla sicurezza stradale curato dalla Sezione Ricerche, Formazione e Statistica del Corpo di Polizia Municipale.

I dati

Dopo 7 anni – dal 2010 al 2016 – di calo costante del numero di incidenti stradali, il 2017 con un totale di 1.172 sinistri segna un incremento del 5,30% rispetto all’anno precedente durante il quale ne sono stati rilevati 1.113. Un dato, questo, che potrebbe essere una casualità, ma che potrebbe anche segnalare un’inversione di tendenza. Per avere maggiore contezza del fenomeno e comprendere quale delle due ipotesi sia la più plausibile occorrerà attendere i dati del 2018.

dati sicurezza stradale della polizia municipale - numero di feritiSi conferma, invece, il trend decrescente per quel che riguarda il numero di sinistri con feriti: 944 nel 2010 contro i 680 del 2017. Appare migliorato, inoltre, il quadro degli incidenti con esito mortale, anche questi in diminuzione negli ultimi 8 anni. Guardando i dati, infatti, nel 2010 si segnalano 13 decessi causati da sinistri stradali, mentre nel 2017 la cifra è scesa a 4 con una diminuzione del 68,8%. Tale variazione consente alla città dello Stretto di classificarsi seconda, dopo Verona, per la migliore variazione percentuale.

Nel totale, tra il 2010 e il 2017 si sono verificati 51 incidenti mortali. 24 di questi hanno coinvolto persone al di sopra dei 60 anni, mentre è risultato più contenuto il numero di decessi tra i più giovani: 5 appartenenti alla fascia 11-21; 6 alla fascia 21-30.

Per quel che riguarda  la distribuzione di sinistri mortali nei giorni della settimana, la percentuale più elevata riguarda il weekend.  Sui 51 incidenti, 28 (pari al 54,9%) si sono verificati nei tre giorni del fine settimana, tra venerdì, sabato e domenica.

L’analisi della Polizia Municipale

In sintesi, per quel che riguarda le possibili spiegazioni che starebbe dietro la diminuzione del numero di incidenti nell’arco di tempo che va dal 2010 al 2017 (da 1.620 a 1.172), la Polizia Municipale ha evidenziato alcuni fattori derivanti dal proprio operato e altri derivanti da elementi esterni.

dati trasporto pubblicoTra i fattori riconducibili alle attività della Polizia Municipale si segnalano: l’incremento e la maggiore efficienza dei servizi di rilevazione della velocità, effettuati con strumentazioni come l’autovelox o lo scout; la ricostruzione delle dinamiche e la conseguente individuazione delle responsabilità dei sinistri stradali fatte dal personale del Corpo; l’attività di prevenzione svolta nelle scuole, che ha coinvolto solo nel 2017 12.113 alunni per un totale di 1.576 ore di lezione.

Elemento esterno al lavoro svolto dalla Polizia Municipale che, secondo il report, avrebbe favorito questa diminuzione è il potenziamento del trasporto pubblico che, dati alla mano, ha aumentato il numero dei propri utenti. Confrontando il numero di biglietto venduti dal 2011 al 2017 è possibile notare, infatti, una variazione del +272%.

Il report completo “Sicurezza stradale – Tendenze, statistiche e nuove sfide” è consultabile a questo link ed è stato dedicato all’Ispettore Capo Giuseppe Palana, prematuramente scomparso il mese scorso.

(129)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *