piazza santa margherita

Piazza di Santa Margherita nel degrado, Gennaro: «Messina sporca e abbandonata»

Pubblicato il alle

3' min di lettura

«Lo stato di incuria, abbandono e sporcizia di molte zone di Messina, soprattutto dei villaggi, ha ormai raggiunto livelli davvero inaccettabili e vergognosi»: a dirlo è il consigliere comunale e capogruppo del PD Gaetano Gennaro, che inoltra un’interrogazione al sindaco Cateno De Luca sulle condizioni in cui versa la piazza di Santa Margherita, per la quale chiede interventi immediati di pulizia.

A ridosso della discussione, che già si preannuncia movimentata, sul Piano Tariffario dei Rifiuti 2021, il consigliere Gennaro punta i riflettori sulla città: «I cittadini – scrive – che giustamente si lamentano hanno mille ragioni per farlo, perché Messina è davvero sporca e abbandonata a se stessa. Come amministratore locale non posso nascondere un grande senso di disagio per la vergognosa situazione che è sotto gli occhi di tutti. Eppure, non dovrei essere io a provare disagio davanti alle condizioni in cui si trova la città, ma chi ha avuto il mandato di amministrarla. In questi anni la tattica è sempre stata la stessa, mettere in evidenza solo ciò che può portare consenso, nascondendo la realtà dei fatti come se non esistesse. Tanto la colpa è sempre attribuibile agli altri. Purtroppo, certi fatti non si possono nascondere e Messina non ha un tappeto così grande sotto il quale mettere tutta la sporcizia che la pervade in ogni angolo, da nord a sud, centro compreso».

In particolare, il Capogruppo del PD si concentra sulla piazza di Santa Margherita e, con un’interrogazione urgente inoltrata al sindaco di Messina, Cateno De Luca, chiede quando si procederà agli interventi di pulizia, potatura delle piante e spazzamento nel villaggio della zona Sud. «La piazza di Santa Margherita – specifica – è uno spettacolo davvero indecente. Per questo motivo oggi ho presentato un’interrogazione urgente al Sindaco, accompagnata da una richiesta di intervento immediato».

«La politica populista – conclude Gaetano Gennaro – può cercare di rappresentare ai cittadini una realtà diversa da quella effettiva, più confacente ai priori scopi, ma l’evidenza di certi fatti non può essere negata, non in questo caso. La città è davvero sporca e questo è un fatto incontestabile. È evidente che in certi quartieri da settimane non si svolge più il servizio di spazzamento e se lo si effettua non è assolutamente sufficiente a garantire il minimo livello di decoro urbano. I cittadini pagano la tassa sui rifiuti (che peraltro è già molto salata) e hanno il diritto di vivere in una città pulita. Non credo che nessuno stia pretendendo la luna, ma così è davvero troppo e non è più possibile andare avanti».

 

(123)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.