murales di tvboy raffigurante carola rackete, la capitana della seawatch 3, a taormina

TvBoy colpisce ancora: a Taormina il nuovo murales dedicato a Carola Rackete

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Un bimbo africano tra le braccia con indosso il giubbotto arancione di salvataggio, lo sguardo sereno, l’aureola e un kit del primo soccorso: così appare Carola Rackete, la capitana della SeaWatch 3, nel murales del collettivo Tvboy a Taormina, comparso in una via della Perla dello Stretto nelle scorse ore.

Dopo il bacio tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio apparso in una via di Roma poco dopo le ultime elezioni politiche (e rimosso dalle autorità dopo qualche ora) e il graffito raffigurante sempre il Ministro dell’Interno in versione venditore ambulante comparso a Giardini Naxos, in provincia di Messina, lo scorso agosto a seguito del lancio dell’“Operazione Spiagge Sicure” TvBoy sfida ancora una volta i vertici della politica italiana con una nuova opera.

Nell’immagine lasciata dallo street artist in via del Crocifisso a Taormina, Carola Rackete è rappresentata come “protettrice dei rifugiati”, in un graffito ricco di dettagli, in cui nulla sembra lasciato al caso: dal kit del primo soccorso, al giubbotto arancione del bambino, alla “spilletta” con su scritto “Santa Carola”, fino agli sguardi sereni e speranzosi dei due soggetti.

In alto, un biglietto che richiama le targhette apposte nei musei accanto alle opere d’arte in cui sono indicati il titolo dell’opera – appunto “Santa Carola, protettrice dei rifugiati” –, il materiale usato per realizzarla, l’anno di produzione e l’autore. In basso, un QRcode.

Così, Carola Rackete torna agli onori della cronaca della provincia di Messina e stavolta per ragioni diametralmente opposte rispetto all’ultima volta quando, ricordiamo, il suo nome era saltato fuori a causa di una “gaffe” dell’assessore Trimarchi.

(Foto reperita sulla pagina Facebook del collettivo TvBoy)

(289)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.