lavori all'hub vaccinale palarescifina messina

Nuovi hub vaccinali in Sicilia: a che punto sono i lavori tra Messina e provincia

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Prosegue in Sicilia l’allestimento dei 17 nuovi hub per la somministrazione dei vaccini anti-covid previsti dal governo Musumeci. A Messina è provincia sono in corso i lavori per l’allestimento dell’hub del Palarescifina, nella zona Sud della città, e per il nuovo centro al parcheggio Lumbi di Taormina. L’obiettivo è quello di arrivare a fare sull’Isola fino a 50mila inoculazioni al giorno.

Ancora una volta, la Protezione Civile è al lavoro per l’allestimento di nuovi hub vaccinali in tutta la Sicilia. Dopo diversi sopralluoghi e l’affidamento dei lavori alle ditte incaricate, i primi cantieri ad essere stati aperti sono quelli di Taormina e di Messina. Venerdì 23 aprile, infatti, è stato eseguito un sopralluogo tecnico al PalaLumbi di Taormina. Il nuovo hub servirà il comprensorio jonico. I lavori di adeguamento strutturale dovrebbero completarsi a breve e nei prossimi giorni l’ASP di Messina si occuperà di allestire la farmacia. L’attivazione del nuovo hub al parcheggio Lumbi di Taormina è previsto, quindi, per la prossima settimana.

Proseguono i lavori anche al Palarescifina di Messina. La Protezione Civile Regionale non ha registrato alcuna criticità. Gli affidamenti erano stati firmati la scorsa settimana e i lavori edili, di manutenzione e di allestimento sono attualmente in corso. La consegna dei locali all’Asp è prevista per la prossima settimana.

Per quel che riguarda i due nuovi hub di Messina e provincia, si stima che al Palarescifina, a pieno regime, si potranno fare fino a 1.200 vaccini anti-covid al giorno, mentre al centro del parcheggio Lumbi di Taormina si dovrebbe arrivare a 500 somministrazioni giornaliere. Nel frattempo, ieri è stato inaugurato il nuovo centro vaccinale al Palacongressi del Policlinico “G. Martino” di Messina. Anche qui l’obiettivo è quello di arrivare a inoculare 500 dosi al giorno.

I nuovi hub vaccinali nel resto della Sicilia

Per quel che riguarda il resto della Sicilia, la situazione è la seguente. Sabato 24 aprile è iniziato anche l’allestimento dei Centri vaccinali temporanei in quattro siti del palermitano – Bagheria, Cefalù, Misilmeri, Palermo (centro commerciale La Torre) – e nei siti di Sant’Agata Li Battiati e Acireale, nel Catanese.

Nelle prossime ore inizieranno i lavori presso i nuovi hub di Trapani, a Partanna e Alcamo, in quello di Sciacca, in provincia di Agrigento,  e negli Hub di Caltagirone e Misterbianco, ancora in provincia di  Catania. Oggi, martedì 27 aprile è previsto un sopralluogo congiunto con la ditta incaricata e i tecnici del Dipartimento, finalizzato all’allestimento delle strutture interne all’immobile individuato a Gela, in provincia di Caltanissetta.

Per questa settimana, inoltre, è prevista l’apertura del cantiere a Portopalo di Capo Passero, in provincia di Siracusa. Attesa anche la disponibilità di un immobile della Casa del Sole di Palermo per dare l’avvio all’allestimento del centro vaccinale.

(176)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.