primo soccorso in caso di arresto cardiaco

Nuovi defibrillatori e corsi gratuiti di primo soccorso a Messina: la richiesta di Cacciotto

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Posizionare nuovi defibrillatori in giro a Messina e insegnare ai cittadini le procedure di primo soccorso organizzando dei corsi gratuiti: è questa la proposta del consigliere della III Municipalità, Alessandro Cacciotto. «Ogni giorno – sottolinea – purtroppo tante persone, in Italia, perdono la vita per arresto cardiaco. È necessaria una profonda riflessione sul tema».

L’idea, spiega Cacciotto, è nata a seguito di quanto avvenuto durante la partita Danimarca-Finlandia degli Europei 2020. Sabato scorso, ricorda il consigliere, «il giocatore di calcio Christian Eriksen, della nazionale danese, si è accasciato a terra, vittima di un malore. Per fortuna è stato prontamente soccorso e grazie anche a massaggi cardiaci e all’utilizzo del defibrillatore, il talento danese si è fortunatamente salvato».

A Messina, in realtà, ci sono diversi defibrillatori – alcuni dei quali donati dall’ex sindaco Renato Accorinti – ma, sottolinea Cacciotto, occorre collocarne altri per assicurare una maggiore copertura della città, da nord a sud, dal centro alle periferie, in particolare «nei punti strategici, più affollati». Oltre a questo, aggiunge il Consigliere, l’Amministrazione «potrebbe farsi carico, anche in sinergia con associazioni o soggetti competenti, di realizzare periodicamente dei corsi gratuiti per i cittadini interessati sia di primo soccorso e sia di utilizzo del defibrillatore semiautomatico».

«La salute – conclude – è un diritto primario che va tutelato anche con una sana prevenzione». La richiesta del consigliere Alessandro Cacciotto è stata inoltrata a mezzo posta elettronica certificata al sindaco di Messina, Cateno De Luca.

 

(101)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.