Negozi chiusi la domenica a Messina: il Consiglio dice sì. La palla passa alla Giunta

Il Consiglio Comunale ha detto sì alla mozione presentata dal gruppo Ora Messina per disporre la chiusura domenicale dei negozi nella città dello Stretto. La proposta, nata dalla volontà di dare più tempo alle famiglie per stare insieme, è però “solo” un atto di indirizzo, quindi dovrà prima passare al vaglio della Giunta De Luca.

Passata con 16 voti favorevoli, 3 contrari e nessun astenuto, la proposta di tenere chiusi i negozi la domenica a Messina ha incontrato l’accordo di quasi tutta l’Aula. Contrario il PD, il cui capogruppo Gaetano Gennaro ha espresso la volontà di fare un’analisi più approfondita tenendo in considerazione anche la situazione economica attuale causata dall’emergenza coronavirus e le esigenze delle diverse categorie di commercianti. Sulla stessa linea, la collega Antonella Russo: «Il principio è giusto, ma dobbiamo considerare il momento storico in cui ci troviamo, la realtà sociale di questa città. Ci troviamo a Messina a settembre 2020, in una città morta, fantasma, con un’economia asfittica».

Come anticipato, la mozione – da cui sono escluse le attività di ristorazione – è stata presentata dal gruppo consiliare Ora Messina, che spiega attraverso le parole dei consiglieri Giandomenico La Fauci e Francesco Pagano: «La necessità di riconsegnare la domenica alle famiglie arriva su sollecitazione diretta di tantissimi commercianti, anche sensibilizzati dai lunghi mesi di lockdown che hanno fatto riscoprire priorità, spesso, dimenticate».

Ma perché un’ipotesi di questo genere possa effettivamente essere applicata, proseguono La Fauci e Pagano, occorre rivedere e regolamentare diversamente la settimana delle attività commerciali: «Tanti liberi professionisti – specificano – denunciano l’impossibilità di recarsi negli esercizi in giorni diversi alla domenica. Alle difficoltà lavorative vanno aggiunte le abitudini dei cittadini, che spesso approfittano della domenica per i propri acquisti. Le due esigenze vanno accolte e risolte: per il primo caso si potrebbe prolungare l’orario di chiusura delle attività fino alle 22, così da permettere a chi impegnato lavorativamente fino alle 19/20 di poter effettuare i propri acquisti. Per chi, invece, è abituato alle uscite domenicali varrà il bisogno di una modifica delle proprie abitudini: consapevoli della chiusura delle attività, infatti, potranno effettuare acquisti e compere durante l’arco dell’intera settimana dal lunedì al sabato».

In ogni caso, la palla passa alla Giunta Comunale che dovrà rispondere all’input lanciato dal Consiglio: «Per trasformare quest’idea in realtà – scrivono i consiglieri di Ora Messina – sarà necessario il dialogo tra amministrazione e associazioni di categoria per trovare il perfetto punto di incontro e trovare la soluzione più adeguata alle necessità dei cittadini, dei commercianti e dei tanti dipendenti di queste attività. A quel punto, il nostro invito al sindaco Cateno De Luca sarebbe quello di farsi promotore presso il presidente Nello Musumeci per l’approvazione di tale misura».

(362)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *