Negozi aperti fino a tardi: si allungano gli orari dello shopping in Sicilia

cartello di un negozio apertoDa oggi, lunedì 18 maggio, sarà possibile fare shopping fino a tardi: si potranno allungare, infatti, gli orari di apertura dei negozi in Sicilia.  A stabilirlo è la nuova ordinanza del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci che, nell’indicare le riaperture di questa settimana, dà ai commercianti al dettaglio la possibilità di variare i propri orari. Il tutto, chiaramente, nel rispetto delle misure di contenimento del coronavirus.

In tutta Italia, a partire da stamattina, negozi, parrucchieri, ristoranti, bar ed estetisti hanno riaperto al pubblico, ma con alcune differenze tra le varie Regioni. In Sicilia, per esempio, il Governatore ha deciso di dare la possibilità ai commercianti di ampliare gli orari di apertura dei negozi nell’ottica di accogliere più clienti, ma ha mantenuto la chiusura domenicale. Sarà possibile, inoltre, decidere di rinunciare al giorno di chiusura settimanale.

Riapertura dei negozi in Sicilia: cosa cambia negli orari

Ma vediamo, nel dettaglio, cosa dice l’ordinanza del 17 maggio per i negozi della Sicilia.

Dal 18 maggio al 7 giugno i titolari degli esercizi commerciali potranno decidere di estendere l’orario di apertura della propria attività fino alle 23.30 con l’obiettivo di accogliere più clienti. La misura vale, per esempio, sia per i negozi di abbigliamento che per i parrucchieri o i barbieri.

In alternativa, è possibile decidere di rinunciare al giorno di chiusura settimanale.

Misure di sicurezza nei negozi

Per quel che riguarda, invece, le misure di sicurezza, l’ordinanza Musumeci rimanda al dpcm del 16 maggio che prevede, tra le altre cose:

  • una distanza di sicurezza di almeno 1 metro tra le persone;
  • pulizia, igienizzazione, sanificazione e areazione dei locali;
  • la presenza nei negozi di gel igienizzante per mani e superfici;
  • l’uso delle mascherine e dei guanti (che però devono essere “usa e getta”);
  • accessi regolamentati;
  • informazione.

(838)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *