Migranti al Parco degli Ulivi? Scatta la protesta del Sindaco di Villafranca

Ha fatto subito scattare la protesta la notizia che tra le strutture che hanno dato la disponibilità a ospitare migranti in provincia di Messina ci sarebbe anche il “Parco degli Ulivi”, resort di lusso di Villafranca. Dopo aver parlato con il Prefetto Maria Carmela Librizzi, il Sindaco del Comune tirrenico, Matteo De Marco, ha annunciato un’azione di protesta per la giornata di oggi, giovedì 3 settembre.

Ma facciamo un passo indietro. A metà agosto la Prefettura di Messina ha pubblicato un avviso di manifestazione di interesse (scaduto il 28 agosto) per «l’affidamento del servizio di accoglienza ed assistenza in favore di cittadini stranieri per l’applicazione delle misure di isolamento sanitario o di quarantena con sorveglianza attiva per la durata dell’emergenza epidemiologica da Covid-19». Secondo quanto riportato da De Marco, a questo avviso avrebbe partecipato anche la Società precedente concessionaria di un resort di lusso di Villafranca, vale a dire il Parco degli Ulivi. Attualmente, si precisa, vi sarebbe solo la manifestazione di interesse, non una decisione presa.

Appresa la notizia, il sindaco di Villafranca è insorto e ha pubblicato il seguente messaggio sulla pagina Facebook ufficiale dell’Amministrazione Comunale: «Il Sindaco di Villafranca Tirrena Dott. Matteo De Marco nella giornata di domani (oggi, ndr) avvierà una azione di protesta per manifestare la propria assoluta contrarietà, condivisa dall’intera Amministrazione Comunale, alla paventata ipotesi dell’utilizzo della struttura denominata “Parco degli Ulivi”, resort di lusso insistente sul territorio comunale, in località Romeo, per l’accoglienza dei migranti».

«Premessa l’assenza di qualsivoglia matrice razzista di tale posizione – si legge nel post –, si rileva l’assoluta inidoneità del suddetto sito, stante l’assenza dei requisiti di sicurezza e si specifica che tale eventuale destinazione del tutto discordante con la naturale destinazione turistico-ricettiva del bene, potrebbe determinare il definitivo depauperamento della struttura, in tal modo causando un gravissimo danno economico che potrebbe portare al dissesto dell’Ente».

«Tale protesta – conclude il sindaco di Villafranca Tirrena, Matteo De Marco –, che si svolgerà all’ingresso della struttura, prende le mosse dall’aver avuto notizia, a seguito di interlocuzione con S. E. il Prefetto, della presentazione, senza titolo, di una manifestazione di disponibilità del sito da parte della Società precedente concessionaria».

(301)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *