Un messinese al Best Plate Challenge 2018: chef Caliri vince il primo premio

La cucina messinese porta a casa il primo premio del “Best Plate Challenge 2018” di Montecarlo: ad aggiudicarselo è lo chef del ristorante Marina del Nettuno Yaching Club, Pasquale Caliri. A conquistare il secondo e terzo posto della competizione mondiale, la Turchia e un’altro concorrente italiano.

“Egg it on”, questo il piatto vincitore del premio, presentato con un video girato sullo sfondo dello Stretto di Messina. Si tratta di una caprese ghiacciata all’azoto liquido, che ha saputo rispecchiare perfettamente il tema della competizione: la creatività. La ricetta ha, infatti, conquistato la giuria internazionale composta da esperti del panorama gastronomico.

Un piatto di cucina moderna, una sfera di pomodoro all’interno di un palloncino gelato in un bagno di azoto liquido e riempita di spuma di mozzarella di bufala. La sfera fumante era adagiata su dei ciottoli di mozzarella disidratata e ciuffi di prezzemolo. Rotta la crosta della sfera la spuma fuoriesce sul piatto.

Lo chef Caliri, classe 1965, è stato premiato dal presidente della World Gourmet Society, Matthias Tesi Baur.

Il Best Plate Challenge di Montecarlo è organizzato dalla World Gourmet Society, un club dove gli appassionati di cibo di tutto il mondo possono scoprire le tendenze alimentari emergenti, condividere esperienze e far conoscere nuovi ristoranti.

«Già nella prima edizione ottenemmo un grande successo, portando in finale sei italiani su dieci – spiega con soddisfazione il professor Armando Cristofori, ambasciatore WGS e fondatore del suo partner in Italia, la Italian Dining Summit, associazione culturale focalizzata sulla promozione della cucina italiana nel mondo – ma quest’anno abbiamo superato quello straordinario exploit».

(534)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *