MessinAttiva, il nuovo movimento ambientalista scende in piazza contro la plastica

Chi è sensibile ai temi green, saprà già che in città è nato un nuovo movimento ambientalista. Si chiama MessinAttiva e ha già portato a termini interventi di pulizia grazie all’adesione di cittadini volontari.

Adesso MessinAttiva si presenta ufficialmente alla città e scende in piazza per una tre giorni dedicata contro l’attuale uso spropositato della plastica.

MessinAttiva scende in piazza contro la plastica

Il 18, il 19 e il 20 dicembre, il nuovo movimento ambientalista MessinAttiva sarà a piazza Cairoli per sensibilizzare la cittadinanza sui temi green, concentrandosi in modo particolare sull’uso smodato che facciamo della plastica.

«L’obiettivo – scrive MessinAttiva – è quello di denunciare il disastro ambientale che stiamo provocando giornalmente con le nostre abitudini da “cattivi consumatori”. Decidiamo di acquistare plastica e portarla nelle nostre case tutti i giorni: dalle bottiglie d’acqua ai flaconi per l’igiene personale, dagli involucri del cibo alla cosmetica e così via.

Il gruppo di MessinAttiva, tramite un banchetto espositivo, vuole informare concretamente quanto l’utilizzo della plastica stia diventando talmente meccanico da non farne diminuire lo spreco per un semplice fattore di convenienza pratica ed economica.

In teoria sono diverse le scelte che ognuno di noi può fare per migliorare la situazione e in pratica il gruppo di MessinAttiva, tramite questa manifestazione, vuole mostrare concretamente cosa ne derivi da queste scelte, invitando la comunità ad acquistare i prodotti con più consapevolezza».

Chi è MessinAttiva?

MessinAttiva è un movimento di liberi cittadini che nasce dall’esigenza di sensibilizzare attraverso la partecipazione attiva, in particolare sul problema dei rifiuti presenti su tutto il territorio, sull’inesistente senso di appartenenza cittadino e sulla comprensione dell’immenso potenziale di cui è dotata questa città.

Nel gruppo sono anche presenti alcuni rappresentanti di diverse associazioni No Profit che si sono uniti con lo scopo di rendere Messina una città più consapevole.

Cosa ha già fatto

MessinAttiva ha già fatto diversi interventi di pulizia delle spiagge sul litorale nord di Messina. In particolare sono state raccolte:

  • bottiglie di plastica;
  • cicche di sigarette;
  • piccole mesoplastiche (le più pericolose per il mare).

I sacchi sono stati ritirati dalla Messinaservizi Bene Comune. «Hanno aderito – si legge sul gruppo del movimento – alcuni volontari che, hanno messo a disposizione del bene comune, alcune delle proprie ore libere: perché è giunto il momento di rendersi conto, quanto sia importante allontanare dalle spiagge – e non solo – ogni minimo rifiuto, soprattutto quello di plastica».

(207)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *