MessinAttiva farà parte del 1° Giro d’Italia di Plogging: l’iniziativa che viene dalla Svezia

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Il 2022 comincia nel migliore dei modi per MessinAttiva, associazione di volontariato che da novembre 2020 si occupa di raccolta rifiuti ed ecologia nel territorio messinese. La rete di volontari, infatti, farà parte del 1° Giro d’Italia di Plogging, che coinvolgerà moltissime realtà sparse in tutta Italia che si occupano di tutelare l’ambiente. La prima edizione dedicata alla pratica del plogging partirà il prossimo 23 gennaio da Pordenone e da lì scenderà (letteralmente) lo Stivale, fino ad arrivare a Messina, il prossimo 30 ottobre.

«Siamo stati inseriti in un’iniziativa, – scrive MessinAttiva – in cui fare rete e sensibilizzare, vanno a braccetto. Sapete quanto a noi piacciano queste due parole e quanta forza rappresentino. Faremo parte del 1° Giro d’Italia di Plogging. In cosa consiste? Ve lo spieghiamo in pochissime parole: Massimo, Anna, Vania e Amanda, hanno deciso di ideare una forte manifestazione di raccolta di rifiuti a base di plogging. Hanno iniziato ad interfacciarsi con le piccole realtà di tutta Italia, hanno creato un gruppo WhatsApp e, mappando tutto il nostro paese, sono riusciti per tutto il 2022 a smuovere la gente ad agire».

MessinAttiva fa rete

La forza di MessinAttiva consiste proprio nel sensibilizzare i cittadini ad attivarsi per il proprio territorio, organizzando gli appuntamenti in diverse zone di Messina, tutto in modo assolutamente volontario. E lo farà anche in vista del 1° Giro d’Italia di Plogging. «Senza iscrizioni, senza richiesta di denaro, senza obblighi particolari, ogni gruppo partecipante – continua MessinAttiva – organizzerà la sua “tappa” come meglio crederà opportuno senza alcun vincolo ma con un unico obiettivo: dimostrare quanto la partecipazione compatta possa modificare la situazione. Ogni domenica una città (o un comune diverso) si impegnerà in questa azione di pazienza attiva, passandosi il testimone, week-end dopo week-end, attraversando così tutte le regioni della nostra nazione. A noi sembra un evento così pazzesco che, davvero, non potevamo fare a meno di rispondere positivamente alla chiamata».

Giro d’Italia Plogging

Saranno 46 le città a partecipare al 1° Giro d’Italia Plogging. «Noi piccoli gruppi sparsi per il nostro meraviglioso Paese, – si legge sulla pagina social della rete – vogliamo dare l’esempio. Basta parole, rimbocchiamoci tutti le maniche e col sorriso stampato sempre in volto, ridiamo dignità e bellezza alle nostre città, i nostri parchi, le nostre spiagge, i nostri boschi, le nostre montagne. Insomma, casa nostra».

Ma dove deriva il termine plogging? Plogging nasce dalla crasi della parola svedese plocka upp, che significa raccogliere e la parola inglese jogging. A inventare l’ibrido linguistico è stato Erik Ahlström che ha iniziato questa pratica, per così dire, sportiva e sociale, più o meno intorno al 2016. Ovviamente si può praticare il plogging senza dover necessariamente correre, si può utilizzare la bici o lo skateboard, per esempio. L’importante è uscire e muoversi.

(111)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.