Messina, vaccino anti-covid per persone senzatetto, migranti e fasce deboli

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Oggi, venerdì 11 giugno, persone senzatetto, migranti e gli appartenenti alle fasce deboli della popolazione di Messina possono ricevere il vaccino anti-covid, senza prenotazione, all’interno della struttura “Mai più ultimi”, situata a Palazzo Satellite, vicino alla Stazione Centrale. Sarà utilizzato il siero Janssen, di Johnson & Johnson, che non necessita di una seconda somministrazione.

L’iniziativa, che al momento coinvolge circa 200 persone, è stata proposta dal Commissario per l’Emergenza Covid a Messina, Alberto Firenze, e condivisa dal Comune di Messina, rappresentato dall’assessore alle Politiche Sociali, Alessandra Calafiore, e dalla collega con delega all’Emergenza Covid, Dafne Musolino, con il prezioso supporto di numerose associazioni di volontariato del territorio.

«Ho convocato il tavolo della povertà – ha sottolineato l’assessore Calafiore – con l’obiettivo di coinvolgere al massimo tutte le organizzazioni e i volontari presenti nella Città di Messina per raggiungere i bisognosi e dare loro la possibilità di tutelare la propria salute attraverso il vaccino. Il centro scelto, presente a Palazzo Satellite, rientra in un progetto ancora più ampio di aiuto e supporto alle fasce più deboli della popolazione che, a causa della pandemia, hanno vissuto un periodo particolarmente drammatico. Il Comune di Messina fin dall’inizio è stato vicino a questa parte della comunità e continua a farlo anche in occasione della campagna vaccinale».

Soddisfatto il Commissario Firenze: «Stiamo cercando ogni giorno di incentivare in tutti modi le vaccinazioni di massa e arrivare a tutti, specialmente coloro che hanno maggiori difficoltà ad aderire alla campagna».

Senzatetto, migranti e persone appartenenti alle fasce deboli della popolazione possono sottoporsi al vaccino anti-covid nella struttura “Mai più ultimi” di Messina fino alle 22.00 di stasera. Saranno presenti anche mediatori culturali per aiutate gli stranieri a compilare i moduli, assistenti sociali dell’amministrazione comunale, la coordinatrice di Messina Social City per l’area povertà, Giovanna Smedile, e i volontari di Croce Rossa, Help Center, Comunità di Sant’Egidio, Santa Maria della Strada, Frati Francescani. Un’iniziativa analoga, dedicata alle persone senza fissa dimora è stata fatta anche a Palermo ad aprile 2021.

(92)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.