villa dante

Messina, tra sei mesi Villa Dante avrà un parco giochi inclusivo: il progetto

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Sei sono i mesi che avrà a disposizione il Comune di Messina per terminare i lavori del parco giochi inclusivo all’interno di Villa Dante; era il  2019 quando l’assessore al Verde e Decoro Urbano, Massimiliano Minutoli aveva proposto «la realizzazione del parco contiguo all’area ludica già esistente attrezzata per bambini normodotati, nell’ambito del bando del dipartimento regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali relativo al finanziamento per la creazione di aree ludiche inclusive». Adesso il Comune di Messina è stato ammesso al contributo per un importo di euro 42.500,00 (decurtato del 15%, la somma tagliata sarà garantita dal Comune a valere sul proprio bilancio).

Messina: il parco giochi inclusivo a Villa Dante

Il progetto per il parco giochi inclusivo di Villa Dante prevede la realizzazione di 5 postazioni ludiche che possono essere utilizzate sia da bambini normodotati sia da bambini con disabilità motorie, dell’udito, e della vista, in quanto progettate per facilitarne l’uso, così come già successo a Villa Mazzini. Il numero di bambini che potranno contestualmente fruirne è stimato in 10-12 unità e l’estensione dell’area da attrezzare è di circa 200 mq.

Ecco cosa ci sarà:

  • un’altalena;
  • un gioco a molla;
  • albero rotante;
  • casetta gioco in pino scandinavo;
  • minilabirinto con montanti in tubolare;
  • pavimentazione antitrauma.

A questo link il documento completo.

(107)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.