Messina, stalli rosa per le mamme: la proposta del consigliere Giovanni Scavello

Il consigliere comunale Giovanni Scavello propone di realizzare anche a Messina gli stalli rosa. Stalli di sosta riservati alle donne in gravidanza e a neo genitori offrendo un’opportunità di parcheggio senza difficoltà nei luoghi da loro più frequentati e dove la sosta è problematica, nel rispetto della regolamentazione della zona in cui si parcheggia.

Secondo la proposta del consigliere comunale, in quota Lega, i contrassegni andrebbero realizzati in prossimità di zone verdi, edifici scolastici e nosocomi. «Tali stalli – dice Scavello – andrebbero realizzati in prossimità di asili, edifici pubblici, parchi e aree verdi in genere, uffici postali, ospedali per agevolare le mobilità delle donne in gravidanza e dei neo genitori».

Stalli rosa – segno di civiltà

Gli stalli rosa rientrano nelle novità del Codice della Strada 2020. La nuova riforma, infatti, – approvato, dalla Commissione Trasporti alla Camera, in prima lettura il disegno di legge – dovrebbe entrare a vigore a fine anno. Secondo il nuovo codice si dovranno predisporre i parcheggi rosa, destinati alle donne in gravidanza o con bambini con età non superiore ai 2 anni.

Già utilizzati in alcune città italiane, a Messina quella di istituire gli stalli rosa è ancora una proposta. «Vero è – afferma Scavello – che ad oggi non esiste alcuna normativa che preveda e disciplini l’istituzione di questi stalli – anche se nella riforma del Codice della Strada, attualmente in discussione in Commissione Trasporti alla Camera sono in discussione alcuni emendamenti che intendono introdurre questi strumenti nel corpus legislativo – tuttavia la loro introduzione in maniera capillare nel territorio costituirebbe un gesto di civiltà e attenzione nei confronti delle puerpere e dei bambini che ad oggi non vengono tenuti nella giusta considerazione.

Peraltro si evidenzia come la realizzazione degli stalli rosa comporterebbe una modica spesa per le casse comunali in quanto si tratterebbe semplicemente di adeguare la segnaletica verticale ed orizzontale nelle zone ove verranno introdotti».

(103)

2 Commenti

  • Silvana ha detto:

    Se gli stalli rosa,ottima idea ,vengono rispettati come quelli per portatori di handicap, è vernice sprecata.

  • Antonino Fleri ha detto:

    Ok stalli rosa bella iniziativa. Ma chi dovrebbe controllare questi stalli? Le stesse identiche persone che controllano anche gli stalli per disabili? Se non avvengono controlli i posti saranno abusivamente occupati da tutti tranne dalle persone che ne hanno veramente bisogno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *