Messina. Somme non dovute ai dirigenti del Comune: dovranno restituire 1 milione di euro

Foto frontale del Municipio di MessinaI dirigenti del Comune di Messina dovranno restituire oltre 1 milione di euro. Perché? A causa di un errore commesso nel definire le somme da destinare al Fondo loro dedicato. Negli anni 2010-2018 sarebbero stati corrisposti 3,5 milioni di troppo.

L’errore, ha spiegato il sindaco Cateno De Luca, è emerso a seguito di un riesame dei documenti portato avanti dal Segretario Generale Rossana Carrubba denominato “relazione istruttoria in ordine ai presupposti per l’erogazione dell’indennità di risultato ai dirigenti del Comune di Messina per gli esercizi finanziari dal 2010 al 2018”. Nello specifico, l’errore commesso riguarda l’indennità di risultato percepita dai dirigenti del Comune di Messina.

Cosa succede adesso? «In considerazione del nuovo conteggio del valore dei Fondi – è stato chiarito dal sindaco De Luca –, che sono stati diminuiti sostanzialmente per ogni anno di riferimento, appare chiaro che non solo i premi di produttività quantificati (che comunque non sono stati erogati) avrebbero dovuto essere inferiori, ma addirittura risulterebbero somme già erogate per trattamento accessorio (indennità di posizione) che, per effetto di tale diminuzione dovranno essere restituite da quasi tutti i dirigenti comunali».

Secondo quanto pubblicato sulla propria pagina Facebook dal primo cittadino, la rivisitazione dei fondi e il nuovo conteggio avrebbero fatto emergere una «grave situazione di errori ed omissioni rispetto alle disposizioni della normativa vigente».

Dati e cifre: gli errori sul Fondo dei Dirigenti

In pratica, ha spiegato il sindaco Cateno De Luca, il Fondo per i Dirigenti «era stato costituito in 16,325 milioni di euro complessivi (somma dei fondi anno per anno), mentre doveva essere pari a 12,225 milioni di euro, con un risparmio di 4,100 milioni di euro».

«Alla luce di tale differenza – prosegue il Primo Cittadino – e in considerazione dell’indennità di risultato per come emersa alla data di Luglio 2019 pari a 3,5 milioni di euro, che per effetto della riduzione dei Fondi dovrà a sua volta essere ridotta, si ritiene realistica la condizione in base alla quale i Dirigenti dovranno restituire al Bilancio del Comune un importo di oltre 1 milione di euro».

Per quel che riguarda, infine, la costituzione dei Fondi dei dirigenti per gli anni 2020-2022, l’importo complessivo di 4,656 milioni di euro del Fondo verrà ridotto a 2,625 milioni di euro, risparmiando così, nei tre anni, poco più di 2 milioni di euro. Ovvero, conclude il Sindaco: «677mila euro annui, che saranno disponibili quale risorse per spesa corrente negli anni 2020-2021 e 2022».

(598)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *