isole, area pedonale

Messina si prepara all’Isola Pedonale del Natale 2022: come cambia la viabilità

Pubblicato il alle

6' min di lettura

Ormai manca poco all’8 dicembre, data che segna l’inizio delle festività di Natale 2022 e, a Messina, dell‘Isola Pedonale del centro città. Intanto, il Comune sta preparando le modifiche alla viabilità, tra direzioni obbligatorie, cambiamenti alla regolazione dei semafori e divieti di sosta. Vediamo cosa cambia per gli automobilisti e i motociclisti in vista della pedonalizzazione dall’8 dicembre 2002 all’8 gennaio.

A novembre 2022 la Giunta Basile ha approvato due delibere (una delle quali poi è passata anche dal Consiglio Comunale) per l’istituzione della grande isola pedonale, divisa in due tratti e con fasce orarie diverse, che andrà da piazza Duomo alla via Santa Cecilia. Nella giornata di ieri è stata pubblicata invece un’ordinanza che dispone alcune delle modifiche alla viabilità che saranno in vigore tra l’8 dicembre e l’8 gennaio. A questo link è possibile vedere quali saranno le strade chiuse per l’isola pedonale di Natale (e gli orari).

Di seguito, invece, le disposizioni dell’ordinanza n. 1424 di ieri, lunedì 5 dicembre:

  1. Istituire la direzione obbligatoria diritto dalle 20.00 alle 04.00 e quindi collocare il segnale verticale con pannello integrativo riportante la scritta “20–04” in via C. Battisti, in entrambi i sensi di circolazione, all’intersezione con la via I Settembre; in via Garibaldi, all’intersezione lato sud/est con la via I Settembre;
  2. istituire la direzione obbligatoria diritto dalle 20.00 alle 04.00 e le direzioni consentite diritto e sinistra negli altri periodi nella corsia di canalizzazione adiacente allo spartitraffico della carreggiata in direzione nord-sud della via Garibaldi in prossimità dell’intersezione con la via I Settembre:
  3. modificare l’attuale regolazione semaforica all’intersezione via Garibaldi – via I Settembre, e sostituire le attuali lanterne semaforiche veicolari di corsia in corrispondenza dell’intersezione lato nord di via Garibaldi con via I Settembre con le lanterna semaforiche veicolari normali;
  4. istituire il divieto di sosta h24 con rimozione coatta in entrambi i controviali del viale San Martino compreso tra le vie I Settembre e Cannizzaro e, quindi, sostituire gli attuali segnali verticali indicante la sosta a pagamento con il segnale verticale composito;
  5. istituire la direzione obbligatoria diritto dalle 20.00 alle 04.00 e quindi collocare il segnale verticale con pannello integrativo riportante la scritta “20– 04” in via Cannizzaro, in entrambi i sensi di circolazione, all’intersezione con il viale San Martino;
  6. istituire la direzione obbligatoria a sinistra dalle 20.00 alle 04.00 e le direzioni consentite diritto e sinistra negli altri periodi: in via del Vespro e in via Santa Maria Alemanna alle rispettive intersezioni lato sud/est con la via G. Bruno e, quindi, collocare il relativo segnale verticale composito; nel viale San Martino all’intersezione lato nord/ovest con la via I Settembre e, quindi, collocare il relativo segnale verticale;
  7. istituire la direzione obbligatoria diritto dalle 20.00 alle 04.00 e le direzioni consentite diritto e destra negli altri periodi in via G. Bruno alle rispettive intersezioni con la via Santa Maria Alemanna e via del Vespro e, quindi, collocare il relativo segnale verticale composito;
  8. istituire il divieto di transito dalle 20.00 alle 04.00 in via del Vespro e in via Santa Maria Alemanna alle rispettive intersezioni lato nord/ovest con la via G. Bruno e, quindi, collocare il relativo segnale verticale composito;
  9. istituire la direzione diritto dalle 20.00 alle 04.00 e la direzione obbligatoria a sinistra negli altri periodi e ad eccezione dei bus dell’ATM in via S. Maria Alemanna all’intersezione sud con il viale San Martino e quindi, collocare il relativo segnale verticale composito;
  10. istituire le direzioni consentite diritto e sinistra dalle 20.00 alle 04.00 in via I Settembre all’intersezione lato nord con il viale San Martino e, quindi, collocare il relativo segnale verticale;
  11. consentire ai possessori di contrassegno per la sosta all’interno del lotto n. 6 di utilizzarli anche nel lotto adiacente n. 7 e nel parcheggio “cavalcavia FS”.

Queste le disposizioni che riguardano più da vicino i cittadini. Per gli addetti ai lavori (che dovranno posizionare la segnaletica, i dissuasori, e così via), invece, ci sono altri punti, che riportiamo per completezza.

  • collocare dissuasori di transito rimovibili e muniti di catarifrangenti in via I Settembre all’intersezione lato sud/est con la via Cesare Battisti; all’intersezione lato sud/est con la via Garibaldi; all’intersezione lato nord/ovest con il viale San Martino e all’intersezione lato nord della via Sant’Elia con la via San Giuseppe. I dissuasori devono essere collocati in modo da consentire il transito dei veicoli in servizio di emergenza; per il tratto del viale San Martino compreso tra le vie I Settembre e Cannizzaro
  • trasferire lo stallo adibito al carico e scarico dei medicinali, a servizio della Farmacia, attualmente sito sul lato est del viale S. Martino (nel tratto compreso tra le vie del Vespro e Terranova), sul lato sud di via del Vespro ad est dell’intersezione con viale S. Martino e a valle dello stallo per disabili;
  • collocare la segnaletica verticale di area pedonale, con pannello integrativo indicante il periodo di validità e le deroghe per i veicoli in servizio di emergenza, i velocipedi, i veicoli al servizio di persone con limitate o impedite capacità motorie e quella di fine di area pedonale in corrispondenza delle intersezioni del viale San Martino con le vie Cannizzaro, del Vespro, Santa Maria Alemanna e Primo Settembre;
  • collocare dissuasori di transito rimovibili e muniti di catarifrangenti alle intersezioni del viale San Martino con la via Cannizzaro e con la via I Settembre e in via del Vespro e in via Santa Maria Alemanna alle rispettive intersezioni lato nord/ovest con la via G. Bruno. I dissuasori devono essere collocati in modo da garantire l’accesso ai veicoli in servizio di emergenza tramite un varco di larghezza pari a 3,50 metri;
  • rimuovere o adeguare la segnaletica orizzontale e verticale in contrasto con il presente provvedimento;
  • ripristinare, entro le ore 10 del 09/01/2023, la preesistente segnaletica stradale e la precedente regolazione semaforica. Sono revocate tutte le precedenti Ordinanze o parti di esse in contrasto con il presente provvedimento.

(1086)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.