Messina. Presunto ordigno bellico a largo di Santa Margherita, vietata la balneazione

Segnalata, alla Capitaneria di Porto di Messina, la presenza di un presunto ordigno bellico – di circa 50 cm, adagiato sul fondale a circa 3 metri di profondità – distante 5-6 metri dalla battigia della spiaggia di Santa Margherita, all’altezza del distributore di benzina Q8.

Per prevenire e tutelare la pubblica incolumità, garantire la sicurezza della navigazione e l’eventuale bonifica, sarà vietata:

  • la balneazione,
  • la navigazione e la sosta di unità navali,
  • la pesca e ogni attività subacquea e diportistica in genere, inclusi tutti gli usi pubblici del mare.

Inoltre, i natanti e le persone in transito in prossimità dei limiti esterni all’area d’interdizione, devono procedere prestando particolare attenzione e con l’adozione di eventuali misure aggiuntive suggerite dalle regole di comune prudenza, al fine di prevenire situazioni di potenziale pericolo.

I contravventori alla presente ordinanza saranno puniti ai sensi di legge.

 

(388)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *