mercato giostra

Messina. Mercato di Giostra su strada, Laimo: «Perché non prorogarlo con aree di parcheggio?»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

L’esperimento del mercato di Giostra su strada potrebbe continuare? Non è ancora dato saperlo, ma intanto qualcuno comincia ad auspicarlo. Il consigliere della V Municipalità, Franco Laimo, ha giudicato positivamente questo trasferimento temporaneo dello storico mercato rionale sulla carreggiata centrale del viale Giostra.

Quella che è nata come una decisione dettata più da necessità organizzative (la creazione di un drive-in per tamponi Covid nell’area ex Mandalari) adesso potrebbe non essere rinnovata, malgrado il successo dell’operazione. E sulla scorta di questo successo, Laimo chiede addirittura una proroga con ausilio di aree parcheggio.

«Facendo un’attenta analisi costi/benefici – sostiene l’esponente di Sicilia Futura – e dopo una prova empirica sul campo, tale soluzione sembra essere utile sia per gli stessi operatori del mercato, che hanno patito gravemente dal punto di vista economico finanziario la pandemia come categoria, che per la stessa utenza cittadina, facilitata, da un punto di vista logistico, dalla stessa ubicazione su strada. Le ripercussioni sulla viabilità sono state ben sostenute, grazie sia alla costante presenza del Corpo dei Vigili Urbani, che all’educazione civica dimostrata dai messinesi».

Quali potrebbero essere gli svantaggi? Il più importante, forse, la sovrapposizione con il mercato di Sant’Orsola, come ammette lo stesso Consigliere. «Nei giorni del martedì e venerdì – evidenzia Laimo – hanno patito qualche ripercussione sulla propria utenza e a tal riguardo si potrebbero realizzare almeno due aree di parcheggio una a Nord proprio nell’ex area Mandalari, ed una a Sud, ovvero nell’area dell’ex Gasometro, con relativo ausilio di servizio bus navetta, naturalmente dopo aver superato il logorante periodo pandemico e dunque “liberato” le aree dai relativi hub tamponi».

«Occorre infine tener presente – conclude – che nelle più grandi città d’Italia (da nord a sud), i mercati rionali trovano naturale collocazione nelle piazze e nei centri cittadini, proprio per permettere all’utenza un facile raggiungimento dei luoghi, naturalmente nella massima collaborazione fra utenza e operatori dei mercati. Bisogna favorire l’economia locale dei vari settori della nostra città di Messina».

(361)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.