Messina. Lavori Via Don Blasco: posizionate le ultime travi del Ponte Zaera

Procedono in maniera spedita i lavori per la realizzazione della nuova Via Don Blasco a Messina. È quanto ha verificato ieri mattina l’assessore ai Lavori Pubblici Salvatore Mondello, durante un sopralluogo. Proprio nelle scorse ore sono state varate le ultime due travi in cemento armato precompresso del Ponte Zaera, necessarie a completare la parte strutturale della copertura dell’omonimo torrente.

«Questi risultati – ha commentato l’assessore Mondello — ripagano di tutti i sacrifici compiuti per realizzare un’opera che cambierà radicalmente la fisionomia della città, apportando benefici in termini viabili e di sviluppo».

Presenti al sopralluogo dell’Amministrazione anche la Direzione Lavori: l’ingegnere Antonio Rizzo, l’architetto Giovanni Rizzo e il geologo Alfredo Natoli.

La consegna dei primi lavori di Via Don Blasco

Proprio l’assessore Mondello aveva dichiarato ad inizio anno, in un’intervista a Normanno, che il completamento dei lavori di Via Don Blasco potrebbe arrivare entro la fine del 2021 e verrà effettuata anche la demolizione e la riedificazione del “viadottino” di innesto con il Cavalcavia S. Raineri, senza costi aggiuntivi.

I primi 800 metri della via Don Blasco, invece, sono già stati consegnati alla città il 28 dicembre 2020. Il tratto interessato è quello che dallo ZIR conduce all’ex Via Acireale, oggi Via Franza. In quell’occasione è stata annunciata anche la consegna del secondo lotto, proprio quello in cui si è recato oggi Salvatore Mondello e che, da programma, dovrebbe essere pronto entro il mese di febbraio 2021.

Maregrosso, a breve un quartiere produttivo e funzionale

L’assessore Mondello ha voluto porre l’accento anche su uno degli effetti della realizzazione di Via Don Blasco ma che non riguardo la viabilità, bensì il risanamento: «Mi preme sottolineare anche un ulteriore aspetto di non secondaria importanza, ovvero la bonifica e la restituzione alla collettività di una zona fortemente degradata come Maregrosso, ricettacolo di criticità e pericoli, che diventerà ormai a breve, un quartiere produttivo e funzionale. Questo è un ulteriore obiettivo dell’Amministrazione De Luca, che attraverso il risanamento e la realizzazione delle tante infrastrutture sia compiute che in itinere – conclude l’Assessore – intende continuare ad impegnarsi per una Messina del futuro, che sia un volano di sviluppo per il Sud, sia per la posizione logistico/strategica che possiede, sia per le tante, troppe, potenzialità inespresse, a cui stiamo cercando di dare impulso».

(386)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *