Messina. L’assessore regionale Falcone in città per sopralluogo al Viadotto Ritiro

Sembra una storia senza fine quella del Viadotto Ritiro di Messina. Adesso, la Regione Sicilia la chiama “emergenza” e per risolverla verrà in città l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone per un sopralluogo. «Lunedì saremo a Messina – dichiara Falcone – al grande cantiere del Viadotto Ritiro per fare il punto sullo stato dei lavori, su eventuali ritardi e per valutare sul posto ogni possibile soluzione per accelerare i lavori».

Ancora in corso, infatti, i lavori al Viadotto Ritiro sull’A20 Messina-Palermo. Si tratta di interventi  di adeguamento statico e miglioramento sismico che obbligano i veicoli – diretti a Messina e provenienti dalla zona tirrenica – ad uscire allo svincolo di Giostra.

Sopralluogo regionale al Viadotto Ritiro

Un lunedì da leoni quello che vedrà protagonisti Messina e il sopralluogo al Viadotto Ritiro. Si dovranno prendere le misure per le prossime decisioni di un cantiere che lavora a singhiozzo e che crea non pochi disagi ai viaggiatori. «Ci troviamo – dice l’assessore Falcone –  dinanzi a uno dei cantieri in corso fra i più complessi non solo in Sicilia ma dell’intera Italia, posto su una strategica arteria come l’A20.

Il Governo Musumeci ha trovato un’opera impantanata: abbiamo fatto ripartire i lavori e poi, una volta preso atto delle criticità progettuali che riguardavano le pile, abbiamo adottato la necessaria perizia di variante per salvare l’infrastruttura e andare avanti.

Oggi serve accelerare e limitare al massimo i disagi. Sono state invitate al sopralluogo le deputazioni nazionali e regionali nonché i rappresentanti della Lega che hanno chiesto l’audizione in Commissione Trasporti alla Camera».

(247)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *