Messina. Il Sindaco Cateno De Luca passa la notte all’imbarco della Rada San Francesco

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Da ieri – domenica 16 gennaio – il Sindaco di Messina Cateno De Luca ha iniziato la sua «occupazione pacifica permanente» all’imbarco dei traghetti della Rada San Francesco. La protesta nasce in attesa della sospensione della norma che vede l’obbligo di super green pass per attraversare lo Stretto di Messina.

Intanto ha annunciato il ritorno in presenza a scuola da oggi, lunedì 17 gennaio. «Vi annuncio cari ragazzi – ha detto il sindaco Cateno De Luca – che non ci sarà nessuna ordinanza di sospensione dell’attività scolastica in presenza. Organizzatevi da domani (oggi, ndr.) si torna a scuola». E fa riferimento anche al decreto del Tribunale Amministrativo di Catania che ha sospeso l’ordinanza del Sindaco di Siracusa, relativa alla chiusura delle scuole in quanto comune in zona arancione.

«Secondo il TAR i Sindaci – ha detto De Luca – per la normativa nazionale possono disporre l’attività in DAD soltanto se il proprio Comune è dichiarato zona rossa, pertanto l’ordinanza del Presidente della Regione siciliana N. 1 del 7 gennaio 2022, che prevedeva, sia la zona rossa che la zona arancione presupposto per l’attività scolastica in DAD, è in contrato con la legge nazionale. Per questa ragione – ha proseguito il Sindaco – non posso fare nessuna ordinanza in quanto Messina è in zona arancione. Noi la subiamo, ma non ci allineiamo in silenzio, né tantomeno posso augurare ai ragazzi di tornare in DAD, anzi, spero tanto che si rimanga in presenza, affinché essa sia il segnale di un miglioramento della curva dei contagi».

 

 

(199)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.