Messina, ex Villa De Gregorio abbandonata al degrado. Rossellini: «Basta vuoti proclami»

area dell'ex villa de gregorio di messinaDare una seconda vita all’area dell’ex Villa De Gregorio di Messina – struttura settecentesca ormai ridotta all’osso, pochi ruderi abbandonati al degrado – per trasformarla in un parco urbano, in un museo all’aperto, luogo d’incontro per grandi e bambini: è questa l’idea presentata mesi fa dal consigliere Gabriele Rossellini, del Movimento 5 Stelle, che però sottolinea «nessuna risposta dall’Amministrazione».

Il consigliere pentastellato si fa portavoce di un’equipe formata da architetti e ingegneri che nei mesi scorsi hanno redatto un progetto, poi presentato all’Amministrazione De luca per riqualificare attraverso l’arte e il verde l ’area dell’ex Villa De Gregorio, a Giostra. L’idea, informa Rossellini, è stata illustrata a settembre, ma da allora non ci sarebbe stata alcuna risposta «né – sottolinea – abbiamo visto portare avanti progetti alternativi, mente l’area si trova sempre di più nel degrado assoluto».

area dell'ex villa de gregorio di messina

Oggi, mentre si parla di riqualificazione e rigenerazione urbana della città dello Stretto, il consigliere torna alla carica, segnalando le preoccupazioni di chi in quella zona ci vive: «I residenti della zona – afferma Rossellini – sono sempre più preoccupati dello stato in cui si trova l’ex Villa De Gregorio, ancora più sporca, abbandonata e preda di vandali.  Tutto questo non fa che favorire la criminalità che agisce indisturbata nell’area, portando avanti una serie di attività illecite».

«Auspichiamo dunque – prosegue –, differentemente da quanto avvenuto fino ad ora, un corretto dialogo istituzionale con il Comune e quindi una risposta celere sulla proposta di un gruppo di architetti e ingegneri che avevano previsto un parco multidisciplinare per riqualificare la zona».

Messina, il progetto per l’area dell’ex Villa De Gregorio

Nel richiamare l’attenzione dell’Amministrazione, il consigliere Gabriele Rossellini ricorda quanto previsto dal progetto di riqualificazione dell’area dell’ex Villa De Gregorio:

«Il progetto – spiega – prevedeva due piazze nei pressi dei ruderi dell’ex villa de Gregorio, per lo svolgimento di mostre temporanee all’aperto, per artisti o per attività scolastiche ad esempio laboratori tematici; inoltre ampi spazi verdi, arricchiti e valorizzati della presenza del ficus magnoloides destinati al relax o alla lettura; e poi l’idea di installare di un pannello informativo vetrato dove riproporre, con i ruderi della ex  struttura sullo sfondo, un disegno tecnico con il modello 3d della Villa allo stato originario e un’area svago destinata ai più piccoli con verde e pavimentazione anti-trauma. Infine, l’intera area d’intervento, di circa 3.000 metri quadrati poteva essere perimetrata da un percorso pedonale che consentirebbe sia di concedersi una tranquilla passeggiata, sia di poter svolgere attività sportiva all’interno di un ambito dominato da zone verdi, lontano dalla cementificazione cittadina».

«Il Comune – conclude Rossellini – parla da mesi di una riqualificazione urbana, culturale e sociale, ma al di là di vuoti proclami ancora nulla di tutto ciò che è prospettato è stato realizzato, si solo aggiunte ulteriori promesse a quelle delle amministrazioni precedenti».

area dell'ex villa de gregorio di messina

(325)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *