Messina. Cancellata la scritta che infangava la memoria di Falcone e Borsellino

scritta sotto la targa giovanni falcone e paolo borsellinoL’oltraggiosa scritta “Balordi”, tracciata settimane fa con una bomboletta spray rossa sotto la targa dedicata a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino in via XXIV maggio è stata cancellata. A farlo è stato un gruppetto di giovani del Movimento Cristiano Lavoratori (MCL) di Messina.

Un atto di inciviltà e ignoranza è stato così cancellato e in qualche modo “riparato” da un gesto semplice e volontario di un gruppo di ragazzi, accompagnato dal presidente provinciale di MCL Fortunato Romano, che ha voluto ripagare il torto subito dalla memoria collettiva cancellando i resti di un gesto ingiustificabile.

scritta sotto la targa giovanni falcone e paolo borsellino

La scritta era stata segnalata ieri dal magistrato Salvatore Mastroeni, ma già da un po’ spiccava sul muro bianco di fronte alla scuola “Verona Trento”. Nel momento in cui è stata portata all’attenzione di tutti, ha generato immediata indignazione dei messinesi, posti davanti a un gesto che non solo mostrava noncuranza nei confronti di un bene pubblico ma, soprattutto, oltraggiava la memoria dei giudici antimafia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, i valori da loro rappresentati, le battaglie che gli sono costate la vita.

Ma quella scritta non è l’unico atto vandalico che ha colpito Messina negli ultimi giorni. Lo scorso 22 febbraio sul Monumento ai Caduti della Batteria Masotto è comparsa la scritta “Fanculo la patria”, che MessinaServizi Bene Comune sta pian piano cancellando.

(Foto reperite sull’account Facebook di MCL Messina)

(329)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *