tram rinnovato messina

Messina, Atm rimette a nuovo la linea del tram: gara in dirittura d’arrivo. Costi e interventi

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Abbattimento delle barriere, rifacimento dei capolinea e delle fermate del tram, oltre che dell’impiantistica: ATM è pronta ad aggiudicare la gara per la riqualificazione della linea tramviaria di Messina. Mancano ancora alcuni passaggi tecnici, ma intanto c’è la proposta di aggiudicazione per oltre 22 milioni di euro.

Si è chiusa la gara per la riqualificazione della linea del tram di Messina indetta nei mesi scorsi da ATM. La Commissione preposta ha inoltrato la proposta di aggiudicazione alla ditta Ingegneria Costruzioni Colombrita, di San Giovanni La Punta (provincia di Catania), che ha offerto un ribasso pari al 13,222% sull’importo posto a base di gara di 25.759.009,34 euro, ovvero 22.353.153,125 euro.

Quali sono gli interventi previsti per la linea del tram di Messina? Tra le altre cose, il passaggio a una linea con interscambio nelle aree di Provinciale – Palazzo Palano e della Via Vittorio Emanuele II; il completo rifacimento del manto stradale; opere di riqualificazione architettonica finalizzate a migliorare la vivibilità della città, come il rifacimento di Piazza della Repubblica, l’abbattimento delle barriere per favorire l’accesso al mare e interventi di ampliamento del verde pubblico. Previsto, inoltre, il restyling dei capilinea del tram e la completa riqualificazione delle fermate e dell’impiantistica.

Soddisfatto il presidente di ATM, Giuseppe Campagna: «Questi interventi – sottolinea – si aggiungono al processo di revamping delle vetture tramviarie, che vedrà a breve la messa in servizio della 4° vettura tramviaria. Entro l’estate i tram a disposizione dell’utenza saranno 6 e al termine dei lavori si potrà vantare una linea all’avanguardia che rivoluzionerà la mobilità messinese con 15 vetture in linea e un servizio finalmente all’altezza della nostra città metropolitana».

Diverse le pratiche burocratiche ancora da completare, spiega ATM, tra cui la convocazione da parte dell’Assessorato Regionale alle Infrastrutture di una Conferenza Speciale di Servizi. Ultimato tutto, la consegna dei lavori è stimata per l’estate 2023.

(495)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.