Messina. Appuntamento con Volt, Azione e +Europa con le ragioni del “NO” al Referendum

iniziative per il NO al referendum costituzionale di Volt e PiùEuropa a MessinaContinua a Messina la campagna per il “NO” al Referendum costituzionale del 20 e 21 settembre portata avanti dai partiti messinesi +Europa, Azione e Volt, con la collaborazione del Comitato NOstra. Dopo il primo incontro di sabato scorso, i promotori dell’iniziativa danno altri due appuntamenti alla città per spiegare le ragioni che stanno dietro il loro voto sfavorevole al taglio dei parlamentari.

Si fa sempre più agguerrita la battaglia referendaria che in queste settimane ha visto impegnati i partiti italiani e che tra domenica 20 e lunedì 21 settembre vedrà il Paese alle urne pronto a dare il proprio responso. Se da un lato il Movimento 5 Stelle ha programmato per oggi un incontro durante il quale – tra le altre cose – spiegherà le ragioni per dire “sì” al taglio dei parlamentari, dall’altro +Europa, Azione e Volt, insieme al Comitato NOstra, hanno organizzato diversi appuntamenti per spiegare, di contro, le ragioni per dire “no”.

Dopo un primo appuntamento svoltosi a piazza Cairoli lo scorso sabato 12 settembre, sono previsti altri due incontri per i prossimi giorni che si terranno, però, in diretta social sulla pagina Facebook di Volt Messina. Vediamo in cosa consisteranno.

Il primo appuntamento è per martedì 15 settembre dalle 20.30 alle 21.30 con un approfondimento online dal titolo “Parlamento, referendum e crisi della rappresentanza” con l’avvocato Antonio Saitta, professore ordinario di Diritto Costituzionale dell’Università di Messina.

Il secondo appuntamento, invece, è fissato per mercoledì 16 settembre alle 20.30 per il dibattito “Uniti per il No”. Interverrà, tra gli altri, l’avvocato Andrea Pruiti Ciarello, Coordinatore nazionale del Comitato NoiNO e membro del CdA della Fondazione Luigi Einaudi Onlus.

(98)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *