parcheggi a pagamento, strisce blu

Abbonamento ATM agevolato per le strisce blu: le richieste di Carbone e Gioveni

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Due esponenti del gruppo consiliare di Fratelli d’Italia, in due note diverse, chiedono abbonamento ATM e “gratta e sosta” a prezzo scontato: da una parte c’è Dario Carbone che richiede le agevolazioni per gli studenti universitari di Messina; e dall’altra Libero Gioveni che parla invece dei commercianti e dei lavorati del centro città.

«Com’è noto – si legge nella nota – l’ATM, che gestisce per conto del Comune di Messina la gestione della sosta a pagamento nel territorio, ha previsto uno sconto del 50% per tutti gli abbonamenti per le strutture Cavallotti e Zaera per aziende private (ditte individuali o società) con più di 50 dipendenti, enti pubblici, associazioni di categoria, professioni e no profit (CRAL, associazioni e gruppi di acquisto), scuole (anche parificate), società di autonoleggio prevedendo inoltre, per le stesse categorie, uno sconto del 10% sull’acquisto di almeno cento ticket dei “gratta e sosta”».

«L’Università degli Studi di Messina – continua il consigliere Carbone – è certamente in possesso dei requisiti per aderire alla predetta iniziativa e sono tantissimi gli studenti che raggiungono i poli universitari nelle cui vicinanze insistono i parcheggi multipiano Cavallotti e Zaera o i parcheggi “a raso” con mezzi propri per ovvi motivi di studio, sostenendo giornalmente una spesa molto gravosa per loro e per il bilancio delle loro famiglie».

Abbonamento ATM Messina agevolato per gli studenti

Secondo il consigliere Carbone è necessario redigere la convenzione il prima possibile «dal momento che i termini previsti dall’ATM scadranno il prossimo 31 dicembre e si rischia di precludere un importante beneficio alla popolazione universitaria messinese». Nei giorni scorsi anche l’Associazione Universitaria Atreju – La Compagnia degli Studenti ha presentato richiesta di un tavolo tecnico per abbonamento e tagliando parcheggio agevolato per gli universitari di Messina.

Abbonamento sosta ZTL agevolato per i commercianti

Gioveni, invece, chiede «quando si attiverà definitivamente l’abbonamento per la sosta nelle attuali ZTL rivolto ai commercianti e ai lavoratori del centro, che si ritrovano costretti a pagare non meno di 5 euro al giorno (quindi fino a 130 euro al mese) per poter sostare». Per il capogruppo di Fratelli d’Italia la questione vivrebbe di una contraddizione in termini.

«Da un lato – dice il consigliere comunale Libero Gioveni –, il Presidente di ATM Giuseppe Campagna, da me interpellato in passato, aveva ribadito che l’azienda non possa autonomamente, vista l’esistenza di un piano tariffario, prevedere queste forme di abbonamento, ma avrebbe bisogno di un atto di indirizzo mirato da parte della Giunta o del Dipartimento servizi territoriali ed urbanistici per giustificare un provvedimento che miri ad una scontistica; dall’altro – prosegue l’esponente di FdI – l’ex assessore (oggi deputato) Francesco Gallo aveva dichiarato che l’istituzione dell’abbonamento avrebbe contrastato con il principio cardine per il quale è nata la ZTL, ossia la cosiddetta “sosta breve”».

Per Gioveni «entrambe le giustificazioni non reggono, specie in questo delicato momento in cui le famiglie e le aziende devono fare i conti anche col caro bollette». Il consigliere chiede quindi l’attivazione di un abbonamento per la sosta di taglio mensile e semestrale per tutti i commercianti e i loro dipendenti che dimostrino di esercitare la loro attività lavorativa all’interno dei lotti della Zona a Traffico Limitato di Messina.

(255)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.