Locali chiusi all’1.30 e stop all’asporto di alcolici dalle 20: stretta sulla movida di Messina

Locali chiusi all’una e trenta di notte e divieto di vendita di alcolici da asporto oltre le 20.00: sono queste le misure suggerite dalla Prefettura per la movida notturna tra Messina e provincia, a seguito recenti fatti di cronaca che hanno coinvolto giovanissimi. Le misure hanno il doppio obiettivo di limitare l’abuso di alcol e favorire il rispetto delle norme anti-covid.

Nel corso di una riunione tenutasi in videoconferenza nella giornata di ieri, giovedì 11 giugno, il Prefetto ha evidenziato, in ragione degli avvenimenti di sabato scorso, la necessità di adottare nuove misure che regoli la movida, soprattutto in queste settimane di lotta al coronavirus. In particolare, il Prefetto Maria Carmela Librizzi ha invitato i sindaci della provincia di Messina ad adottare provvedimenti che disciplinino l’orario di chiusura dei locali e la vendita di alcolici.

Nuovi orari per la movida di Messina

Nello specifico, durante la riunione è stata evidenziata l’opportunità di fissare la chiusura dei locali della movida all’1.30 di notte e di vietare l’asporto di alcolici dalle 20.00 in poi. Tale limite di orario sarà esteso anche ai distributori automatici.  Misure differenti possono essere prese dai sindaci nel capoluogo, lungo la riviera jonica e lungo la riviera tirrenica, in base alle singole realtà locali, pur nel rispetto del tetto massimo previsto.

Tali provvedimenti verranno accompagnati da un maggiore impiego delle forze dell’ordine, con riguardo anche ai lidi balneari sia per la necessità di garantire le norme sul distanziamento sociale sia in relazione all’attività svolta dagli stabilimenti nella fascia oraria serale.

Alla riunione, presieduta dal Prefetto Maria Carmela Librizzi, hanno partecipato, oltre ai vertici delle Forze dell’Ordine, anche i Comandanti delle Capitanerie di Porto di Messina e Milazzo, l’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Messina e i Sindaci, unitamente ai Comandanti delle Polizie Locali, dei Comuni di Barcellona Pozzo di Gotto, Capo d’Orlando, Giardini Naxos, Letojanni, Milazzo, Patti, S. Agata Militello e Taormina e il Comandante della Polizia Metropolitana.

(367)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *