Legge per l’eliminazione delle baracche di Messina, riprendono i lavori in Commissione

matilde siracusanoLa proposta di legge sull’eliminazione delle baracche di Messina è tornata in Commissione Ambiente a Montecitorio. A comunicarlo è la deputata messinese di Forza Italia, Matilde Siracusano, che spiega a che punto è il documento che dovrebbe cancellare le baraccopoli della città dello Stretto e quali saranno i prossimi passi.

Approdata alla Commissione Ambiente, la proposta di legge ha subito poi uno stop, la discussione è stata temporaneamente congelata ed è stata ripresa nella giornata di ieri: «Nella tarda mattinata – ha chiarito la parlamentare siciliana – i deputati, nell’ambito degli approfondimenti legati al testo della proposta di legge, hanno audito il rappresentante dell’Istituto autonomo case popolari (Iacp) e il rappresentante dell’Arpa Sicilia (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente)».

«Entrambi – ha spiegato – hanno fornito indicazioni importanti e spunti di ulteriori riflessioni e approfondimenti per proseguire in modo tempestivo, ma anche esaustivo, l’iter parlamentare del provvedimento». I lavori continueranno, con nuove audizioni, la prossima settimana e, una volta chiusa questa fase, sarà il momento del voto in Aula.

«L’obiettivo – ha aggiunto Matilde Siracusano – resta quello di chiudere il passaggio in Commissione nel più breve tempo possibile, in modo da poter redigere il testo base da mandare subito dopo, già nel mese di novembre, in Aula per il voto della Camera.

«Forza Italia – ha concluso – crede fermamente in questa proposta di legge, e la nostra capogruppo Gelmini si è più svolte spesa in questi mesi per velocizzare la calendarizzazione della stessa. Il tutto per il bene di Messina e di 8mila nostri concittadini costretti ancora a vivere in condizioni indegne e disumane».

(55)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *