Baracche di Messina, Deiana e D’Uva: «Su legge per il risanamento si va avanti»

paola deiana e francesco d'uva del movimento 5 stelle«Sulla legge per il risanamento di Messina si va avanti» così i deputati del Movimento 5 Stelle Paola Deiana e Francesco D’Uva a pochi giorni di distanza dalle dichiarazioni dell’onorevole Matilde Siracusano, di Forza Italia, che aveva accusato la maggioranza di governo di aver “accantonato” il provvedimento per l’eliminazione delle baracche dalla città dello Stretto.

Lo scorso 30 settembre la deputata del centro-destra Matilde Siracusano aveva puntato il dito contro il PD e il M5S accusando i parlamentari di aver «bloccato l’esame del provvedimento» riguardante l’eliminazione delle baraccopoli di Messina in ragione di altre priorità. Ieri, la capogruppo del Movimento 5 Stelle in Commissione Ambiente alla Camera, Paola Deiana e il collega deputato e questore alla Camera Francesco D’Uva sono tornati sull’argomento e hanno sottolineato che sulla legge: «C’è una volontà precisa e condivisa di andare avanti».

«In Commissione Ambiente – ha chiarito Paola Deiana – siamo al lavoro sulla calendarizzazione dei prossimi passaggi dell’iter avviato sulla legge speciale in tema di risanamento delle aree degradate di Messina. Sappiamo tutti che il periodo che stiamo vivendo è delicato e nonostante sul tavolo della Commissione ci siano diverse priorità, c’è una volontà precisa e condivisa di andare avanti».

Le fa eco il portavoce messinese del Movimento 5 Stelle Francesco D’Uva: «Ribadisco quanto affermato dalla capogruppo M5S in Commissione Ambiente alla Camera Deiana – scrive in una nota. Sul risanamento delle aree degradate di Messina si va avanti, voglio rassicurare i miei concittadini messinesi. Tra le forze politiche di maggioranza e opposizione c’è la volontà comune di muoversi nella stessa direzione e di imprimere una svolta decisiva per la risoluzione di questo annoso problema».

(128)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *