centro estivo per bambini villa dante di messina social city

La Pineta di Montepiselli ai bambini: il progetto di Messina Social City – VIDEO

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Laboratori per bambini, momenti dedicati al gioco, teatro, il tutto a contatto con la natura: il nuovo progetto di Messina Social City dedicato ai più piccoli e alle famiglie inizia a prendere forma. Sì, perché il Comune ha affidato all’azienda speciale che si occupa dei servizi sociali la Pineta di Montepiselli e gli operatori si sono già messi al lavoro. In cantiere, diverse iniziative per Natale negli spazi verdi della città. A darci qualche spoiler su cosa bolle in pentola, la presidente della partecipata, Valeria Asquini.

È ufficiale: fino al 31 dicembre 2021 la Pineta di Montepiselli, a lungo abbandonata, sarà affidata in concessione d’uso alla Messina Social City che si sta già attivando per tutta una serie di iniziative natalizie destinate all’infanzia. L’Azienda Speciale, però, non sarà presente solo lì, ma anche a Villa Dante e alla Villetta Quasimodo. Il programma completo delle attività sarà disponibile nei prossimi giorni, insieme a quello del Comune.

Natale, quindi, anche in mezzo alla natura, ma non solo Natale. Nella delibera di Giunta che sancisce la concessione d’uso, infatti, si legge come Messina Social City abbia in mente di estendere il proprio progetto arrivando a coprire anche altre feste e celebrazioni, come Carnevale e Pasqua. L’idea è quella di valorizzare un ambiente attualmente non utilizzato dai cittadini – al suo interno sarà realizzata una struttura apposita per ospitare i bambini durante le attività ricreative e educative – e fornire servizi aggiuntivi alle famiglie della città.

«Alla luce della bellissima esperienza di Villa Dante – ha spiegato la presidente della Partecipata, Valeria Asquini –, abbiamo deciso insieme all’Amministrazione, di scommettere sulla Pineta di Montepiselli, che sarà la sede di un servizio integrativo destinato all’infanzia». Come verrà sfruttata, quindi, la Pineta di Montepiselli? L’area diventerà uno “spazio gioco” in cui i bambini potranno essere protagonisti di nuove esperienze socio-educative attraverso il gioco, i laboratori ludico ricreativi, piccole rappresentazioni teatrali e tanto altro. Un servizio pensato appositamente per le famiglie e le loro esigenze.

(65)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.