La Fabbrica delle Idee torna a Messina: tutte le novità sull’evento dedicato all’imprenditoria

foto de La fabbrica delle idee, evento organizzato da Startup messina e dedicato all'imprenditoriaLa Fabbrica delle Idee torna a Messina con un nuovo evento da non perdere per chi vuole fare impresa. Startup Messina chiama ancora una volta a raccolta gli aspiranti imprenditori, gli startupper e i creativi della città dello Stretto per una serata dedicata alla condivisione di idee, con una novità tutta da scoprire.

L’appuntamento è fissato per martedì 18 febbraio 2020, alle ore 19:00, presso il Mondadori Bookstore – Libreria Ciofalo di via Consolato del Mare 35. Nel corso della serata organizzata da Startup Messina sarà possibile esporre la propria idea di impresa e ascoltare i consigli di chi è nel settore da tempo.

Ma come funziona la Fabbrica delle Idee?

Le regole per partecipare alla Fabbrica delle Idee sono semplici e sono sempre le stesse:

  • 5 minuti per poter esporre la propria idea di business (da realizzare o già attiva);
  • 5 minuti a disposizione del pubblico per fare domande, chiedere chiarimenti o avanzare critiche in modo costruttivo.

Ma c’è una novità. Per l’edizione 2020 della Fabbrica delle Idee, Startup Messina ha deciso di arricchire ogni incontro con una pillola d’imprenditoria. Dopo aver lasciato il giusto spazio agli startupper e alle loro idee d’impresa, ogni appuntamento terminerà con un piccolo momento di formazione. Per questo primo incontro il tema sarà l’”user-centered design“, ovvero come si progetta un prodotto facendo attenzione alle esigenze degli utenti.

Martedì 18 febbraio verranno presentate diverse idee d’impresa e progetti, tra cui:

  • Edypak – startup di Messina che sviluppa un dispositivo spray in grado di deporre sugli alimenti un biofilm polimerico commestibile che consente di prolungare significativamente la durata degli alimenti deperibili, sostituendo le comuni pellicole;
  • Domusys – progetto che ha come obiettivo quello di sviluppare soluzioni IoT innovative per la domotica;
  • Augmented Visual Art – startup che mira a formulare un nuovo concetto di turismo hi-tech, virtuale e aumentato. Per avere un sguardo sulla città di ora, di ieri e di domani e per ammirare le bellezze nascoste che l’occhio non può scovare;
  • Sic Stretto in Carena – il gruppo di studenti Unime che sta realizzando da zero una moto che parteciperà alla VI edizione della competizione internazionale “Motostudent”, che si svolgerà tra qualche mese in Spagna.

L’evento è gratuito e aperto a tutti.

Per rimanere aggiornanti in tempo reale sul programma, basta collegarsi alla pagina Facebook dedicata all’evento.

Cos’è Startup Messina

Nata nel 2015 nella città dello Stretto, l’Associazione Startup Messina si pone come obiettivo principale quello di promuovere la cultura d’impresa, l’innovazione e lo sviluppo del territorio in ambito sociale, economico e culturale. Da anni, Startup Messina si propone come centro di aggregazione e scambio di idee, punto di riferimento per chi vuole fare impresa a Messina.

(264)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *