La Commissione Europea ha detto sì: la Provola dei Nebrodi è DOP

Nel registro IG Food dell’Unione Europea era una grande assente ma finalmente la Provola dei Nebrodi è DOP. La Commissione Europea ha, infatti, approvato la richiesta di iscrizione della prelibatezza siciliana nel registro delle denominazioni di origine protette (Dop).

«La Provola dei Nebrodi è uno dei formaggi più antichi della Sicilia – scrive in una nota la Commissione – che riconosce l’esperienza e il know-how del casaro come fattori determinanti per la qualità e l’unicità del prodotto».

Adesso con l’aggiunta del formaggio a pasta filata prodotto nel nord-est della Sicilia, gli alimenti italiani iscritti al registro dei prodotti a indicazione geografica tutelati dall’Ue salgono a 306.

Provola dei Nebrodi, la qualità Made in Sicilia

Soddisfatta anche il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari, Teresa Bellanova. «Un’altra eccellenza agroalimentare italiana – dice Bellanova – entra a far parte del registro IG Food dell’Unione Europea. La Provola dei Nebrodi DOP, prodotta in alcuni comuni della provincia di Catania, Enna e Messina. Con questo prodotto saliamo a 306 eccellenze italiane iscritte nel registro. Un importante riconoscimento non solo dell’altissima qualità del nostro Made in Italy ma anche del valore fondamentale delle nostre tradizioni agroalimentari.

Ancor di più in un territorio che per troppo tempo è stato soggetto alle speculazioni di mafia e criminalità organizzata e che oggi può guardare avanti, puntando sulle sue eccellenze per assicurare a lavoratori e imprese un’importante leva di sviluppo per il futuro. Complimenti a chi ci ha creduto e oggi vede riconosciuto l’impegno e il lavoro».

La Provola dei Nebrodi DOP è un formaggio di latte di vacca a pasta filata e viene prodotto secondo le seguenti tipologie: fresca, semi-stagionata, stagionata, sfoglia e con limone verde.

Tra i prodotti siciliani d’eccellenza DOP e IGP:

  • Oli e grassi Valdemone;
  • Uva da tavola di Mazzarone;
  • Sale marino di Trapani;
  • Salame Sant’Angelo di Brolo;
  • Pistacchio verde di Bronte.

(169)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *