Isole pedonali, la IV Circoscrizione invita i commercianti a “manifestare la propria contrarietà”

isola pedonale in via camiciotti a messina, vicino al verona trentoNon accennano a placarsi le polemiche sorte attorno alle isole pedonali del centro di Messina. A sollevare la questione, oggi, è la IV Circoscrizione che invita i commercianti delle zone interessate a manifestare la propria contrarietà alla pedonalizzazione, in vista dell’autunno e delle riapertura delle scuole che «impongono la fruizione viabile e l’incremento dei parcheggi disponibili».

Dopo la richiesta di riapertura («almeno fino alle 22.00») di alcune delle aree pedonali temporanee di Messina inviata ieri all’Amministrazione dal consigliere comunale Salvatore Sorbello, è il turno della IV Circoscrizione “Centro storico” di affrontare l’argomento. I consiglieri, infatti, hanno deciso di raccogliere le istanze di quei commercianti che «ritengano sia venuto meno l’interesse considerato che la stagione estiva è finita» e che vogliano quindi chiedere la riapertura delle vie del centro città attualmente chiuse al transito veicolare.

«In merito all’ordinanza dirigenziale n. 706  del 12 agosto 2020 del Dipartimento Servizi Territoriali e Urbanistici – Servizio Mobilità Urbana e Autoparco che prevede la pedonalizzazione di alcune vie del centro fino al 30 dicembre 2020, la IV Municipalità invita i commercianti che hanno presentato le istanze per le chiusure estive, e che ritengono che sia venuto meno l’interesse considerato che la stagione estiva è ormai finita a manifestare la propria contrarietà ai termini della delibera entro le ore 10.00 di venerdì 4 settembre a mezzo mail all’indirizzo circoscrizione04@comune.messina.it o a presentarsi presso la commissione consiliare competente della IV Municipalità, che si terrà alle ore 10:30 presso la Sala Ovale di Palazzo Zanca».

«Ciò – spiegano dalla Circoscrizione – alla luce del fatto che la stagione delle piogge è alle porte e, per alcune di queste strade secondarie, la riapertura delle scuole e la ripopolazione del centro urbano impongono la fruizione viabile e l’incremento dei parcheggi disponibili».

(218)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *