Isola pedonale: Cucinotta (Pd), Trischitta (FI) e Consolo (Udc) per l’immediato restringimento. Hanno scritto anche alla procura

piazza Cairoli per isola pedonaleIsola pedonale: i consiglieri comunali di Pd, Nicola Cucinotta, Forza Italia, Pippo Trischitta, Udc, Andrea Consolo hanno inoltrato un’interrogazione che domani mattina dopo la sottoscrizione – come scrivono i tre – di un congruo numero di esponenti politici sarà depositata agli uffici. I tre consiglieri, al momento, si rivolgono anche alla procura. 

Ecco cosa scrivono:

“PREMESSO

– che la Giunta, con la delibera n. 1 del 9.01.2014, ha istituito, per un periodo sperimentale di sei mesi, la cosiddetta area pedonale Cairoli ricompresa nel quadrilatero delimitato dalle vie Cannizzaro, Risorgimento, Maddalena e Bassi, nonché nel tratto di Via dei Mille compreso tra le Vie Maddalena e Bixio ad eccezione delle intersezioni con le Vie Maddalena, Camiciotti e Manara;

– che, successivamente, l’Amministrazione Comunale, con la delibera n. 578 dell’ 11.07.2014, ha stabilito di “prorogare la durata della suddetta area pedonale Cairoli di 45 giorni e, comunque non oltre la data di pronunciamento del Consiglio Comunale in merito -alla modifica e integrazione del vigente PGTU con l’inserimento dell’area pedonale Cairoli”;

CONSIDERATO

–   che il Consiglio Comunale, in data 29.07.14, ha approvato la proposta di delibera n. 19/C modificativa del Piano Generale del Traffico Urbano, istituendo definitivamente “ l’Area pedonale Cairoli” secondo il perimetro compreso nel quadrilatero Vie Cannizzaro – dei Mille – E.L. Pellegrino – Giordano Bruno, come meglio raffigurata nella planimetria allegata;

–  che l’1.8.14 l’Avv. Carlo Autru Ryolo, nell’interesse di numerosi cittadini ed esercenti attività commerciali,  ha notificato all’Amministrazione Comunale formale atto di intimazione a porre in essere immediatamente e senza indugio tutti gli adempimenti necessari per dare esecuzione alla suddetta delibera del Consiglio Comunale e, quindi, riaprire al traffico la Via dei Mille e tutte le strade non comprese nella nuova isola pedonale;

RITENUTO

– che la proroga della sperimentale “ Area pedonale Cairoli” è  scaduta il 29 Luglio 2014, quando il Consiglio Comunale ha deliberato la modifica del Piano Generale Traffico Urbano alla presenza dell’Assessore alla Mobilità e Trasporti dott. Gaetano Cacciola e dell’Assessore all’Annona e Mercati prof.ssa Patrizia Panarello;

– che la volontà manifestata pubblicamente dal Sindaco di non volere eseguire la delibera del Consiglio Comunale e, quindi, mantenere l’illegittima isola pedonale sperimentale – oltre ad esporre il Comune di Messina ad azioni di risarcimento e  causare alle casse comunali il danno erariale del mancato introito di circa  € 2000,00 al giorno, derivante dai parcheggi a pagamento posti nelle vie non ricomprese nella nuova area pedonale – potrebbe anche configurare i reati di omissione di atti d’ufficio e di abuso d’ufficio;   

INTERROGANO

il Sig. Sindaco, prof. Renato Accorinti, al fine di conoscere se intenda:

a)      dare immediatamente mandato al Dipartimento Mobilità Urbana  e Viabilità affinché  inserisca l’Area Pedonale Cairoli nel P.G.T.U, secondo le nuove delimitazioni comprese nel quadrilatero Vie Cannizzaro – dei Mille – E.L. Pellegrino – Giordano Bruno, e come raffigurata nella planimetria allegata alla delibera nr.19/C adottata il  29.07.2014 dal Consiglio Comunale;

b)     dare immediatamente mandato al Dipartimento Mobilità Urbana e Viabilità affinché emani i necessari provvedimenti di attuazione della nuova area pedonale Cairoli istituita dal Consiglio Comunale, o , invece, ripristinare lo stato dei luoghi antecedente all’approvazione della delibera di Giunta nr.1 del 09.01.2014, riaprendo al transito tutte le vie ricomprese nella cosiddetta “Area pedonale Cairoli” sperimentale, non più vigente dal 29.07.2014.

Altresì,

CHIEDONO

Al Sig. Sindaco ed a tutti i componenti della Giunta di porre in essere gli atti del loro ufficio per dare esecuzione della delibera n. 19/C adottata il  29.07.2014 dal Consiglio Comunale.

La presente viene trasmessa :
1)      alla Procura della Repubblica per formare parte integrante degli esposti già presentati, con l’assistenza dell’avv. Carlo Autru Ryolo,  da numerosi cittadini ed esercenti attività commerciali, ed al fine di verificare se, dall’esposizione dei suddetti fatti, possano configurarsi i reati di omissioni di atti d’ufficio e di abuso di ufficio, e di ogni altro reato che dovesse essere ravvisato, da parte del Sindaco e dei componenti la Giunta Comunale;

2)      alla Corte dei Conti, Sezione Sicilia, affinché accerti se gli atti posti in essere dalla Giunta per istituire l’isola pedonale nel periodo sperimentale e la mancata esecuzione della delibera n. 19/C adottata il 29.7.14 dal Consiglio Comunale abbiano determinato, sin dal 9.1.14 e, comunque, dal 29.7.14, un danno erariale per il Comune di Messina corrispondente al mancato introito giornaliero ( circa € 2.000,00 ) derivante dai parcheggi a pagamento posti all’interno dell’isola pedonale sperimentale  

(59)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *